Festa

Ponte Alto, il 26 agosto prende il via la Festa provinciale de l’Unità

 

Ponte Alto 2015 fb

La Festa provinciale del Pd si terrà da mercoledì 26 agosto a lunedì 21 settembre

Torna a Modena, da mercoledì 26 agosto a lunedì 21 settembre, la Festa provinciale de l’Unità, ospitata nella consueta area di Ponte Alto. Lo slogan scelto per l’edizione 2015 della Festa Pd è “Fare innovazione, essere comunità”. In programma una settantina di appuntamenti politici, musica e spettacoli, presentazione di libri e approfondimenti culturali, mostre, appuntamenti sportivi e di intrattenimento, gastronomia. In funzione 23 tra ristoranti e punti ristoro.

Prende il via mercoledì 26 agosto la Festa provinciale de l’Unità di Modena. La Festa, ospitata nella consueta area di Ponte Alto, rimarrà in funzione fino a lunedì 21 settembre. Lo slogan scelto per l’edizione 2015 della Festa Pd è “Fare innovazione, essere comunità”: “Parleremo di cittadinanza e innovazione sociale – spiega il segretario provinciale del Pd modenese Lucia Bursi – quel tipo di innovazione capace di dare risposte ai bisogni della società, rafforzandola allo stesso tempo in termini di legami e coesione. Abbiamo deciso di declinare questi concetti in vari modi, con il contributo dei protagonisti della società civile, della nostra comunità locale, del mondo della politica e delle istituzioni, da quelle locali a quelle europee”. Il programma della Festa provinciale de l’Unità modenese prevede una settantina di appuntamenti politici, la presenza dei vertici nazionali del partito, del massimo rappresentante italiano in Europa, di quattro ministri, cinque europarlamentari, diciotto parlamentari nazionali, quattro presidenti di Regione, sei assessori regionali, quindici sindaci. “Affronteremo e approfondiremo alcune grandi tematiche su cui il partito modenese è impegnato – continua Lucia Bursi – Continua, infatti, dall’edizione passata della Festa, il confronto sui temi europei. E siamo orgogliosi di poter annunciare la presenza a Modena dell’Alto rappresentante dell’Unione Europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini e del presidente del Gruppo S&D al Parlamento europeo Gianni Pittella. Il tema dell’innovazione sarà al centro di una serie di incontri di approfondimento che portano alla Festa fondatori di startup, specialisti e studiosi. Pensati per gli amministratori locali, ma in realtà aperti al pubblico, sono poi i seminari di formazione su temi specifici quali le infiltrazioni mafiose, i rifiuti, la sharing economy e le smart city. Mentre il nuovo ruolo degli Enti locali dopo la riforma Delrio sarà affrontato sia nel confronto con autorevoli presidenti di Regione sia approfondendo il tema delle aree vaste di imminente realizzazione”. Variegata, come sempre, l’offerta musicale: dagli spettacoli all’Arena sul Lago (vedi comunicato a parte), allo spazio Arci “La Buca”, dalla Balera allo spazio Baile, dedicato alle sonorità latino-americane. L’approfondimento culturale è affidato al ciclo di presentazione di libri curato da Buk Lab (vedi comunicato a parte), al ciclo di incontri a cura di Roberto Alperoli e a quello dello spazio “Diari di viaggio”. Ben quattro mostre saranno dedicate ai grandi anniversari: il centenario della Prima guerra mondiale e il 70esimo della Resistenza, con uno dei suoi più luminosi prodotti, la Costituzione. A queste, si aggiunge la mostra “I colori del ciclismo”. Grande spazio, infatti, anche quest’anno, viene dedicato al mondo dello sport, del gioco e del divertimento grazie alla collaborazione con il Centro sportivo italiano, l’Uisp, “I burattini della commedia dell’arte” e il Club Treemme. Notevole, infine, lo sforzo organizzativo e l’apporto dei volontari che consentiranno, anche per questa edizione, di diversificare l’offerta gastronomica che rimane uno dei punti di forza della Festa. In totale, infatti, tra gestioni dei volontari e gestioni private saranno in funzione ben 23 tra ristoranti e punti ristoro. “Ancora una volta – conclude Lucia Bursi – voglio ringraziare le centinaia di volontari che grazie al loro impegno, alla loro abnegazione e alla loro passione ci consentono di allestire una delle più grandi feste di partito rimaste in Italia, in modo da finanziare in maniera trasparente la vita e l’impegno politico del Pd”.

 

Pagina 1 di 1012345...10...Ultima »