Bassa, Negro “Cispadana, il cantiere parta davvero nel 2021”

Bassa, Negro “Cispadana, il cantiere parta davvero nel 2021”
0 commenti, 03/12/2020, da , in Dai Circoli

Il capogruppo Liste Civiche – Pd in Unione dei Comuni Area Nord Paolo Negro ribadisce che la Bassa attende da troppo tempo ormai la realizzazione della Cispadana ed è ora che si aprano i cantieri dell’opera. Ecco la sua nota:

“Le parole impegnative della Regione Emilia-Romagna per bocca dell’assessore Corsini che ha ribadito l’avvio dei cantieri della Cispadana nel 2021 sono per la Bassa una buona notizia. E’ positivo che si stia trovando la soluzione, la quadratura del cerchio, per superare l’impasse in cui si è trovava la società Autobrennero, architrave della realizzazione della Cispadana, in relazione al rinnovo della concessione autostradale. La soluzione a cui si sta lavorando passa dal completo controllo pubblico della società, come confermato dall’assessore Corsini, e noi abbiamo spinto perché questa soluzione, impostata dal Governo, blindi anche le condizioni per poter procedere alla realizzazione di infrastrutture attese troppo a lungo dai territori, a cominciare dalla Cispadana. Abbiamo presentato negli scorsi mesi mozioni in tutti i Consigli comunali, incontrato più volte il ministro De Micheli e tutti gli attori che hanno un ruolo in questo traguardo storico. Bene, quindi, che si stiano sciogliendo i nodi che fino ad ora hanno ritardato l’avvio della realizzazione rispetto al cronoprogramma iniziale dell’opera. Bene, inoltre, che questo sia possibile anche grazie a risorse pubbliche regionali e nazionali, base concreta e indispensabile per portarci alla bancabilità dell’opera. Ora chi vive e lavora nel nostro territorio chiede che siano garantiti davvero tempi certi e sicuri per la realizzazione di questa infrastruttura. Non è più il tempo degli annunci, chiediamo la certezza dell’effettiva partenza dei cantieri della Cispadana nel 2021. Perché la certezza sui tempi sarà il perno su cui tutti – dalle istituzioni agli imprenditori, passando per i cittadini – potranno scommettere sul futuro e lo sviluppo della Bassa Modenese. Siamo in un tempo in cui tutto è più incerto: le scelte degli imprenditori, di chi investe, di chi programma, come degli stessi Enti Locali, devono avere nei tempi di realizzazione della Cispadana, finalmente, una certezza, un punto fermo. Contiamo che questo sia davvero l’ultimo cronoprogramma”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *