San Felice, Guicciardi “Goldoni ha ereditato un bilancio solido”

San Felice, Guicciardi “Goldoni ha ereditato un bilancio solido”
0 commenti, 01/12/2020, da , in Dai Circoli

Lunedì sera, in Consiglio comunale a San Felice, è stata approvata una variazione di bilancio molto consistente, per più di 1,3 milioni di euro, e il Gruppo consiliare “Insieme per San Felice” ha votato a favore perché così si realizzano opere che erano nel suo programma elettorale e che vanno a beneficio di tutta la comunità. “Questa variazione di bilancio – commenta il segretario Pd di San Felice Nicolò Guicciardi – dimostra come le risorse ci sono, il passato bilancio dell’Amministrazione di centrosinistra era virtuoso e la narrazione catastrofica della Giunta Goldoni smentita dai fatti”. Ecco la nota di Nicolò Guicciardi:

“Abbiamo votato a favore della variazione di bilancio perchè l’acquisto del nuovo scuolabus per le nostre scuole, degli arredi per ridare definitivamente vita alla polisportiva, il manto sintetico a completamento del campetto presso lo stadio di Rivara e il progetto di riqualificazione dello stadio comunale, della pista d’atletica, dell’antistadio e il nuovo campo da tennis sono alcune delle azioni che erano nel nostro programma e, cosa più importante, vanno a beneficio della nostra comunità, dei nostri ragazzi e del nostro sport. Questi importanti investimenti evidenziano un altro aspetto molto importante. Le risorse economiche ci sono e il nostro bilancio era ed è virtuoso. Niente “polvere nascosta sotto il tappeto”, come si è sentito raccontare da qualche consigliere di maggioranza in uno degli ultimi Consigli comunali. Il nuovo campo da tennis coperto, il nuovo scuolabus e il nuovo campo in sintetico a Rivara sono finanziati con circa 400.000 € provenienti dall’avanzo di bilancio del 2019. Sono ancora a disposizione 600.000 € del fondo di riserva per finanziare altri possibili interventi. Non si può che constatare che la narrazione catastrofistica messa in atto dall’Amministrazione Goldoni, la quale per più di un anno ha raccontato ai cittadini che non si poteva fare nulla perchè non c’erano soldi e la situazione debitoria era fuori controllo, è stata smentita dalle decisioni assunte lunedì sera in Consiglio Comunale. Dati che erano già evidenti nel rendiconto 2019 approvato quest’estate, che sanciva l’utile tra entrate e uscite 2019 in più di 1.000.000 di euro. Spiace davvero constatare che si sia perso più di un anno di tempo prima di assistere alle prime scelte di questa Amministrazione. Scelte che rientrano in un insieme di proposte che il nostro Gruppo aveva messo sul piatto già a luglio dell’anno scorso e su cui resta sempre massima la disponibilità a collaborare. I soldi ci sono e dovrebbero esserci anche per la scuola, su cui mi sento di lanciare ancora un appello a nome di tutto il nostro Gruppo. Abbiamo già proposto dove trovare le risorse per abbattere il rincaro delle rette e delle tariffe sui servizi scolastici a carico delle famiglie di San Felice ed è ora di decidere. Pur se in gravissimo ritardo. Anche in questo caso, noi non ci tireremo indietro”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *