Silvestri a Golinelli “I Comuni al Tar tutelano i propri interessi”

Silvestri a Golinelli “I Comuni al Tar tutelano i propri interessi”
0 commenti, 18/08/2020, da , in Dai Circoli, slider

“Se Mirandola decide che è suo interesse uscire dall’Unione è vangelo; se gli altri Comuni pensano invece che il loro interesse sia il contrario è lesa maestà”: il coordinatore Pd Area Nord Simone Silvestri risponde all’on. Golinelli che ha bacchettato gli otto Comuni rimasti nell’Unione Area Nord, compresi due di centrodestra, per aver deciso il ricorso al Tar, a tutela dei propri interessi, dopo la decisione di Mirandola di uscire dall’Unione. Ecco la nota di Simone Silvestri:

“Anche in una separazione i partner badano comunque a tutelare i propri interessi. Ma, evidentemente, nei confronti di chi non gli obbedisce, Golinelli usa due pesi e due misure: se Mirandola decide che è suo interesse uscire dall’Unione è vangelo; se gli altri Comuni pensano invece che il loro interesse sia il contrario è lesa maestà. E più Golinelli si isola politicamente, più grida di avere ragione e se la prende col Pd, invece di riflettere sul fatto che l’isolamento di Mirandola, anche da altri Comuni del centro destra, è già accaduto in AIMAG e ora si ripete in UCMAN. Non è in discussione l’autonomia del Comune di Mirandola – e certamente non da parte del Pd – ma quando ci sono procedure delicate e interessi in ballo è del tutto comprensibile che i sindaci, nella loro autonomia, chiedano la verifica della correttezza degli atti. Quanto alle convenzioni, è tutta roba che Golinelli e Greco hanno lanciato da soli, come soluzione di tutti i problemi; se ora ci ripensano rimane un problema loro, ma il riferimento al Comune capofila lascia sconcertati, perché anche nelle convenzioni, di solito, serve un comune capofila. Forse in casa Lega a Mirandola regna un po’ di confusione”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *