Regeni, Fasano “La ricerca della verità deve rimanere una priorità”

Regeni, Fasano “La ricerca della verità deve rimanere una priorità”
0 commenti, 18/10/2019, da , in Modena, slider

“Ancora più impegno nel chiedere la verità sulla morte del ricercatore italiano Giulio Regeni: è quanto chiede il Consiglio comunale di Modena con l’approvazione dell’ordine del giorno “Verità e Giustizia a oltre 3 anni dall’omicidio di Giulio Regeni”, presentato da Pd, Sinistra per Modena, Modena Solidale e Verdi, primo firmatario il consigliere comunale Pd Tommaso Fasano. L’odg, che è stato votato dal centrosinistra e dal M5S con l’astensione del centrodestra, impegna l’Amministrazione a utilizzare anche gli spazi di affissione negli edifici comunali ad uso pubblico per dare maggiore forza alla campagna promossa da Amnesty International. Il commento del consigliere Tommaso Fasano:

“A quasi quattro anni di distanza, la verità sull’omicidio di Giulio Regeni non è ancora emersa. I ripetuti appelli della famiglia, che di recente ha incontrato il ministro degli Affari Esteri, meriterebbero il supporto unanime da parte di tutte le forze politiche italiane. Al contrario, nei mesi recenti varie Amministrazioni di centrodestra come il Comune di Sassuolo hanno valutato che quanto accaduto a un cittadino italiano non fosse di nessuna importanza, rimuovendo in modo plateale il manifesto della campagna promossa da Amnesty International. Il Consiglio comunale di Modena ha invece deciso di ribadire i valori che da sempre contraddistinguono la società modenese, chiedendo all’Amministrazione di confermare l’adesione alla campagna e se possibile di rafforzare questo impegno utilizzando gli spazi di affissione negli edifici comunali di uso pubblico. La comunità modenese è una comunità aperta, consapevole che le connessioni con l’esterno e la comprensione di ciò che accade nel mondo possano solo arricchire la nostra cultura e rendere più forte il nostro tessuto sociale. Molti giovani modenesi sono guidati dalla stessa passione nell’affrontare il mondo che aveva Giulio Regeni e questo rende ancora più importante l’adesione a questa campagna per la ricerca della verità.”

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *