Patriarca “Economia stagnante ‘regalo’ del governo gialloverde”

Patriarca “Economia stagnante ‘regalo’ del governo gialloverde”
0 commenti, 30/10/2018, da , in Dai parlamentari

Il senatore modenese Edoardo Patriarca, capogruppo Pd in Commissione Lavoro, commenta con preoccupazione i dati Istat relativi al terzo trimestre italiano che certificano, dopo tre anni di espansione, l’attuale fase di economia stagnante del Paese. Ecco la sua dichiarazione:

“Improvvisa decelerazione della crescita: i dati Istat relativi al terzo trimestre italiano sono allarmanti. Si parla espressamente di “economia stagnante dopo tre anni di espansione”. Sono questi i “regali” del governo gialloverde. Altro che sbarchi ed immigrati: il vero problema del nostro Paese è la mancata crescita che si riverbera su famiglie e imprese, e quindi, a caduta, su posti di lavoro e risparmi. Le previsioni sono che la crescita tendenziale del Prodotto interno lordo dal’1,2% auspicato passa ora allo 0,8% stimato. Come Partito democratico siamo a fianco degli imprenditori e delle famiglie. Fino ad ora la nostra Regione ha centrato performance più brillanti rispetto al resto del Paese, ma occorre continuare a sostenere un tessuto produttivo e manifatturiere dinamico e coraggioso. E’ necessario continuare con gli investimenti infrastrutturali e procedere con le opere già finanziate per rendere i nostri territori più competitivi. Non possiamo arrenderci alle politiche dei “no” che stanno imbalsamando il Paese e ne mettono a rischio il futuro sviluppo. Come modenesi, inoltre, siamo ancora in attesa delle misure, sempre promesse dai gialloverdi e mai arrivate, per il prosieguo della ricostruzione nelle aree colpite dal sisma del 2012. Si fa sempre più fondato l’allarme da noi lanciato in campagna elettorale: siamo caduti nelle mani di abili venditori di fumo!”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *