Ponte Alto, sabato iniziative con Andrea Orlando e Lucia Annibali

Ponte Alto, sabato iniziative con Andrea Orlando e Lucia Annibali
0 commenti, 14/09/2018, da , in Segreteria

L’ultimo sabato della Festa provinciale de l’Unità modenese ospita, nel corso della giornata, la Festa nazionale della comunità cilena e italo-cilena residente in Italia. Alle ore 21.00, si parla di immigrazione con, tra gli altri, l’ex ministro Andrea Orlando e il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro. In programma, alla stessa ora, anche un incontro sul lavoro di rivendicazione dei diritti delle donne a cui parteciperà, tra le altre, la deputata Pd Lucia Annibali. All’Arena sul lago, dalle ore 21.30, l’atteso concerto di Frah Quintale (ingresso a pagamento).

Sabato 15 settembre, le attività alla Festa provinciale de l’Unità modenese, in corso di svolgimento a Ponte Alto, inizieranno alle ore 13.00 quando è in programma “Fiestas Patrias 2018”, la settima edizione della Festa nazionale della comunità cilena e italo-cilena residente in Italia, organizzata dal Circolo culturale Florida di Modena. L’appuntamento per pranzo, riservato ai cileni e solo su prenotazione, è al ristorante “Tradizionale – Sassuolo e Vignola”. Saranno presenti il console cileno in Italia e il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli. La Festa continuerà, dalle 16.00 alle 20.00, allo spazio El Baile, aperta a tutti, con uno spettacolo di balli folcloristici proposti dall’associazione culturale HueniHuen, composta da figli di immigrati trentini in Cile, cileni, e italiani: le danze sono suddivise secondo le zone geografiche del Cile (nord, sud, centro e isola di Pasqua). Musica dal vivo con il gruppo Repike.

Quanto al programma politico, alle ore 21.00, al Palaconad, è in programma l’iniziativa dal titolo “L’immigrazione tra diritti, doveri e sicurezza” con il deputato Andrea Orlando, ex ministro della Giustizia, il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro e il direttore dei programmi della Ong CIFA Marco Scarpati. Coordina l’incontro il giornalista Pierluigi Senatore. Sempre alle ore 21.00, ma allo Spazio Forum, “Chi ha paura della libertà? #Femminismo #Metoo e #TowandaDem, la ribellione delle donne”. Intervengono la deputata Pd Lucia Annibali, la coordinatrice regionale della Conferenza delle Democratiche Lucia Bongarzone, la storica e sociologa Paola Nava e Manuela Ghizzoni della Segreteria provinciale del Pd modenese. Coordina Caterina Liotti, consigliera provinciale delegata alla Pari opportunità. Cancellata, invece, per impegni imprevisti del relatore, la presentazione dell’ultimo libro di Marcello Flores.

All’Arena sul lago, dalle ore 21.30, è in programma l’ultimo dei concerti a pagamento previsti dal cartellone degli spettacoli: arriva Frah Quintale, impegnato nel suo Regardez moi, summer tour 2018. Il 2018 è l’anno di Frah Quintale. Lo aveva già previsto Rolling Stone che lo scorso anno lo aveva incluso tra i nuovi talenti della scena indipendente su cui scommettere per il futuro. Classe 1989, artista eclettico, un po’ indie un po’ rap, Frah Quintale è una delle grandi rivelazioni della nuova scena musicale italiana. Un pop fresco, che passa attraverso il rap e il cantautorato, originale sia nello stile che nei testi. Parole che arrivano dirette, come missili e che non nascondono la parte più intima di Frah. Si è costruito una maschera gigante che però raffigura la sua faccia e non nasconde nulla: “ti stai mascherando ma stai comunque mostrando il tuo volto». Originale nella sua estetica e con la sua playlist su Spotify, Frah Quintale ha raggiunto e superato i 12 milioni di ascolti su Spotify. Affiancato dal produttore trentino Ceri, la prima uscita da solista con l’etichetta indipendente Undamento è stata ad inizio 2016 con il brano “Colpa del Vino”. A fine anno esce l’EP “2004”, che ottiene un buon riscontro di pubblico e dei media musicali. Con la produzione di Ceri, il progetto è stato interamente realizzato in autonomia da Frah Quintale, che ne ha curato le grafiche, i video ed i comunicati stampa, scritti a mano. Dopo le anticipazioni con Lungolinea, la speciale playlist Spotify creata ad hoc da Frah – un flusso creativo di brani, parti strumentali e messaggi vocali –, è uscito nel novembre del 2017 per Undamento, Regardez Moi, il primo lavoro sulla lunga distanza. Il disco è interamente scritto da Frah. Dopo un tour invernale di oltre 40 date nei migliori club italiani e la partecipazione al concertone del primo maggio a Roma, a fine maggio ha iniziato il “Regardez Moi Summer Tour 2018”. Sempre in maggio, è uscito “Missili”, combo di Frah Quintale con Giorgio Poi, per la produzione di Takagi e Ketra (Undamento, Bomba Dischi, Pltnm Squad), che si è rivelata la nuova hit dell’estate. Il costo del biglietto per il concerto all’Arena sul lago è di 13.00 euro (più 2 euro di prevendita). I biglietti si possono acquistare presso la Tabaccheria della Festa, oppure presso i punti vendita TicketOne e on-line (www.ticketone.it). La sera del concerto sarà attiva da metà pomeriggio la biglietteria all’interno della Festa: i biglietti saranno in vendita al prezzo di 13.00 euro (senza diritto di prevendita). A seguire, allo Spazio Arci La Buca, Radio Antenna 1 dj set.

Per gli amanti del liscio, alle ore 21.00, al Dancing Rififì, musiche e balli per tutte le età con l’orchestra spettacolo Andrea Scala.

Alle ore 21.30, per i Diari di viaggio, Massimo Gandolfi presenta “L’altro Madagascar”.

Infine, entra in funzione alle ore 20.00 l’area gioco-sport-divertimento gestita da Csi, Staff Oplà, Uisp e i Burattini della Commedia dell’arte. All’arena giocosa, gioco libero e giochi per bambini. All’Arena sportiva, Tennis park a cura del settore tennis Uisp Modena. In contemporanea si svolgeranno giochi tradizionali, spada laser e ginnastica aerea.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *