Ponte Alto, domenica Aperitivo europeo con ospiti internazionali

Ponte Alto, domenica Aperitivo europeo con ospiti internazionali

Si conclude, domenica 11 settembre, alla Festa provinciale de l’Unità di Modena, la rassegna “Modena in Europa, l’Europa a Modena” con un Aperitivo europeo a cui parteciperanno ospiti internazionali. Si parlerà, inoltre, dei nuovi cittadini e della riforma costituzionale. Si recupera, infine, la proiezione del film “La notte non fa più paura”, inizialmente programmato per la serata inaugurale della Festa. All’Arena sul lago, dalle ore 21.30, si esibisce l’Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Parma (ingresso libero). La Festa è aperta a mezzogiorno per pranzo. Lunedì 12 settembre, la Festa osserverà turno di chiusura.

Domenica 11 settembre, le attività alla Festa provinciale de l’Unità di Modena, cominceranno a mezzogiorno con l’apertura per il pranzo. Poi, dal pomeriggio, alle ore 18.00, grande iniziativa di chiusura del ciclo di incontri “Modena in Europa, l’Europa a Modena” organizzato dal Pd insieme al Gruppo Pse del Comitato delle Regioni dell’Unione europea. Alla Sala Europa, infatti, è in programma l’aperitivo europeo “Europei si nasce: la sfida delle riforme per le nuove generazioni”. Dialogo tra Gianni Pittella, presidente del Gruppo S&D del Parlamento europeo, il consigliere della città di Birmingham Albert Bore, vice-presidente del Comitato delle Regioni, la presidente del Gruppo Pse del Comitato delle Regioni Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, l’europarlamentare modenese del Pd Cécile Kyenge, la francese Laura Slimani, presidente di Ecosy, i Giovani socialisti europei, e Patrizio Bianchi, assessore al coordinamento Politiche europee della Regione Emilia-Romagna. Modera Marco Piantini, consigliere del presidente del Consiglio per le Politiche europee. Alle ore 21.00, al Palaconad, è in programma l’incontro “Nuovi cittadini crescono. Le sfide dell’inclusione”. Ne parleranno l’europarlamentare Cécile Kyenge, il senatore Pd Gianpiero Dalla Zuanna, il sindaco di Marano sul Panaro Emilia Muratori, consigliera Scuola e Istruzione della Provincia di Modena, e ragazze e ragazzi dell’associazione Wor(l)d di Modena. Coordina Elena Gazzotti, responsabile Diritti e Integrazione della Segreteria provinciale del Pd modenese. Alla stessa ora, ma allo Spazio Dibattiti, continua il ciclo di approfondimento dei temi della riforma costituzionale “Basta un sì per un’Italia più sobria – Per cancellare poltrone e stipendi”. Intervengono Maria Costi, sindaco di Formigine, e Corrado Caruso, ricercatore di Diritto costituzionale dell’Università di Bologna. Coordina Marco Reggiani, segretario comunale del Pd di Carpi. Infine, sempre alle ore 21.00, alla Sala Europa, viene recuperata la proiezione del film “La notte non fa più paura”, pellicola la cui vicenda prende le mosse dal sisma del 2012. La proiezione era stata, in un primo momento, prevista in apertura della Festa, ma la concomitanza con il sisma del Centro Italia ne aveva decretato lo slittamento, per ragioni di opportunità. Del tema parleranno l’assessore alla Ricostruzione post-sisma della Regione Emilia-Romagna Palma Costi, il sindaco di Novi Luisa Turci, presidente dell’Unione Terre d’Argine, il sindaco di Camposanto Antonella Baldini e il segretario provinciale del Pd modenese Lucia Bursi. Infine, alle ore 21.30, allo spazio Buk Shop, il giornalista del direttivo dell’Associazione Stampa Modenese Roberto Serio intervista Roberto Corradi, uno degli speaker del noto programma di Radio 2 Il Ruggito del Coniglio. Corradi presenta il libro “Manuale di distruzione. Dall’antichità a giovedì scorso”, edizione Sperling & Kupfer.

Per la pagina degli spettacoli, domenica 11 settembre vedrà la “prima volta” alla Festa de l’Unità di Modena di una Orchestra sinfonica. L’Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Parma si esibirà, a partire dalle ore 21.30, sul palco dell’Arena sul lago. Una formazione di 30 elementi, guidata dal solista e direttore Mario Marzi, che presenterà “Cine sax”, spettacolo composto da musiche di Ennio Morricone, Michael Nyman, Nino Rota e John Williams. Fondata nel 2007, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Parma, è il coronamento di un più che decennale lavoro produttivo del Centro di Formazione di Alta Cultura in ambito musicale. L’orchestra Verdi annovera professori provenienti dalle maggiori istituzioni lirico sinfoniche e cameristiche italiane. Negli ultimi anni ha portato importanti produzioni musicali nei principali teatri dell’Emilia Romagna, consolidando il proprio repertorio del melodramma otto/novecentesco. Un particolare riferimento meritano le collaborazioni con Luciano Ligabue per Notti in Arena, Antonello Venditti sempre all’Arena di Verona e la prima mondiale di Everyman, opera sacra composta da Maurizio Fabrizio, con Angelo Branduardi, Pino Mango, Laura Valente, Omero Antonutti, Terrazze del Duomo di Milano. Il concerto è a ingresso gratuito.

Per gli amanti del ballo, alle ore 21.00, alla Balera si esibisce l’orchestra di Daniele Cordani, mentre allo spazio El Baile, scuola di ballo e danze latino-americane a cura del Florida Staff. Allo spazio Hangar 3, dalle ore 20.30, Attozero presenta lo spettacolo teatrale “SgheggiaMò”. Divertimento per tutte le età con i giochi di società allo Spazio Treemme e con lo Spazio Gioco e sport gestito da gestita da Csi, Oplà, Uisp e i Burattini della Commedia dell’Arte. In programma, dalle ore 20,30, all’Arena sportiva, esibizione di balla e danza a cura della società Uisp Modena Danza, mentre dalle ore 21.00, per la rassegna Teatro in festa, i Burattini della Commedia dell’Arte presentano “Corallina e la strega Isiri”. Infine, alle ore 21.30, allo spazio Diari di viaggio, Stefania Ferrari presenta “Tra oriente e occidente Iran 2013”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *