Comunali, Gualmini “Complimenti a Massimo Paradisi e Tania Meschiari”

Comunali, Gualmini “Complimenti a Massimo Paradisi e Tania Meschiari”

“Anche a Modena, come in Emilia-Romagna, il risultato conferma la proposta credibile del Partito Democratico. Pagano gli sforzi per l’unità e le candidature di persone credibili e competenti. Siamo una grande comunità di donne e uomini, che si impegnano e lavorano per far convivere solidarietà, sostenibilità e sviluppo”, ha affermato l’europarlamentare Elisabetta Gualmini alla luce dei risultati elettorali.

“Complimenti a Massimo Paradisi e a Tania Meschiari per i risultati di Castelnuovo Rangone e Bomporto – ha commentato Elisabetta Gualmini, eurodeputata modenese del Partito Democratico. Si tratta di un esito importante e non scontato, frutto della grande capacità amministrativa che hanno saputo mettere in campo il Partito Democratico e il centrosinistra in questi comuni e della scelta di persone credibili e capaci, dai candidati Sindaco alle liste per i consigli comunali. Sono state premiate quindi la capacità di unire e la proposta politica – ha continuato Gualmini. Ottimi risultati, che si aggiungono alle tante conferme in altri comuni della Regione Emilia-Romagna: un Pd e un centro-sinistra che si consolidano e vanno forte nella nostra regione. Siamo quindi sulla strada giusta, grazie anche allo sforzo unitario delle diverse segreterie, da quella nazionale di Enrico Letta sino a quella provinciale di Roberto Solomita. In un clima sociale e politico dove il rapporto fiduciario di milioni di cittadini verso le istituzioni è in parte compromesso – come dimostra il fenomeno ormai strutturale dell’astensionismo – il progetto di un centrosinistra europeista e inclusivo, capace di alimentare un’alleanza larga su programmi e candidati è l’unica alternativa possibile a una destra estrema e radicalizzata. Dobbiamo partire da qui anche per le prossime battaglie”.

Informazioni Redazione

Redazione
La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *