Digitalizzazione, Manicardi “Si proceda a realizzare app per ricerca defunti”

Digitalizzazione, Manicardi “Si proceda a realizzare app per ricerca defunti”
0 commenti, 29/04/2022, da , in Modena, slider

Il consigliere comunale di Modena Stefano Manicardi ha presentato in Consiglio comunale un ordine del giorno, approvato all’unanimità, in cui si impegna la giunta a valutare l’indicizzazione e la digitalizzazione dei defunti nei cimiteri di pertinenza comunale semplificando la ricerca tramite un app.

Garantire alla cittadinanza modenese il diritto di poter accedere alla ricerca dei propri cari defunti attraverso strumenti digitali e app. Questo il tema dell’ordine del giorno presentato dal consigliere Pd Stefano Manicardi, e approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Modena, che impegna sindaco e giunta a procedere con l’indicizzazione e la digitalizzazione dei defunti nei cimiteri di pertinenza comunale e a creare un’app per la ricerca che sia anche un facile collegamento ai servizi cimiteriali.

“Le leggi in materia di privacy, trattamento dei dati personali e accesso ai pubblici archivi contemplano la possibilità di fornire dati in merito alle operazioni di inumazione, tumulazione, cremazione, esumazione, estumulazione e traslazione di defunti o dispersione delle loro ceneri, riportate in registrazioni amministrative pubbliche”, afferma il consigliere Manicardi. “Al momento il servizio cimiteriale del Comune di Modena ha presso gli uffici del cimitero Monumentale di San Cataldo la possibilità di fornire tali indicazioni tramite i registri cartacei dei vari cimiteri del territorio comunale consultabili con l’intermediazione dei dipendenti dell’ufficio in relazione a nome, cognome e anno di morte del defunto. Alla luce del fatto che molte amministrazioni, fra cui Torino e Milano, e molte istituzioni, quali ad esempio Archivi di Stato e Archivi Diocesani, hanno da tempo digitalizzato e messo online i loro archivi; chiediamo al Comune, che molto bene sta facendo nella sua azione di digitalizzazione, sburocratizzazione e accesso online dei servizi comunali all’interno della progettualità ‘Modena smart city’, di non dimenticare il tema dei defunti.

L’interesse nel campo genealogico, ovvero della storia di famiglia e dei propri antenati, è in crescita e l’indagine presso i cimiteri ricopre un’importante parte di tale ricerca delle origini della propria famiglia.

In rete esistono siti che raccolgono al loro interno, fra i tanti documenti utili alle ricerche genealogiche, anche database e link di rimando a specifici siti istituzionali di diverse amministrazioni comunali (in Emilia Romagna ci sono Guastalla, Ferrara e Parma) che hanno indicizzato e messo online i dati dei defunti nei propri cimiteri. Un esempio è il sito geneaIndex.it. Sono molto soddisfatto che l’ordine del giorno sia stato approvato all’unanimità – conclude Manicardi – spero che venga attuato al più presto quanto richiesto per costruire una Modena sempre più digital smart amica della comunità genealogica”.

Informazioni Redazione

Redazione
La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *