L’Italia in testa – Festa de l’Unità

Pubblicato in 26/06/2017, da

 

 

 

Ponte Alto, la Festa de l’Unità torna dal 23 agosto con “l’Italiaintesta”

Quasi pronto il cartellone degli spettacoli della Festa provinciale de l’Unità di Ponte Alto

La Festa de l’Unità provinciale del Pd modenese si terrà a Ponte Alto da mercoledì 23 agosto a lunedì 18 settembre. Sarà dedicata al nostro Paese all’insegna dello slogan “L’Italiaintesta”. Quasi pronto il cartellone degli spettacoli della Festa con la novità di un pacchetto di sei concerti a pagamento indirizzati a un pubblico variegato: sono attesi a Ponte Alto Brunori Sas (1 settembre), Arisa (2 settembre), Antonello Venditti (8 settembre), il rapper Salmo (9 settembre), Samuel (13 settembre) e i Baustelle (16 settembre).

Torna da mercoledì 23 agosto a lunedì 18 settembre la Festa provinciale de l’Unità modenese ospitata, come tradizione, nell’area di Ponte Alto. L’edizione 2017 sarà incentrata sul nostro Paese con lo slogan “l’Italiaintesta”. “La riflessione e l’approfondimento saranno dedicati all’Italia – spiega il segretario provinciale del Pd Lucia Bursi – In particolare “l’Italiaintesta” sarà declinato secondo quattro temi peculiari: bellezza, sicurezza, uguaglianza e opportunità. La bellezza intesa come luoghi da tutelare e promuovere, ma anche come saper fare italiano, il Made in Italy noto in tutto il mondo. La sicurezza come tema molto sentito oggi dai cittadini: sicuri sul proprio territorio con diritti e doveri uguali per tutti, con le strade e le piazze pulite e in condizioni di decoro, città accoglienti e organizzate. L’uguaglianza come faro che guida il Pd: ridurre le disuguaglianze, accresciute dalla crisi, rimane un obiettivo prioritario. Le uguali opportunità come presupposto di cittadinanza su cui si sviluppa la vita di comunità, a partire da una occupazione di qualità e sicura”. Il programma politico è ancora del tutto in fieri, unica conferma, al momento, è il rapporto con l’Europa che, anche quest’anno, viene assicurato dalla collaborazione con il Gruppo Pse del Comitato delle Regioni dell’Unione europea e con l’europarlamentare modenese del Pd Cécile Kyenge.

Decisamente a buon punto, invece, il cartellone degli spettacoli. Alcune conferme, molto apprezzate già gli anni scorsi: i tradizionali fuochi artificiali sanciranno l’avvio e la chiusura della Festa, sull’onda del successo di Vasco Rossi tornano Non siamo mica gli americani (18 settembre); così come sempre molto amato dal pubblico della Festa si conferma il comico romagnolo Giuseppe Giacobazzi (6 settembre). New entry i musicisti della band della Bassa modenese Rulli Frulli (14 settembre), e conferma anche per il Modena Indie Fest con la presenza della nuova giudice di X Factor Levante. “La vera novità di questa edizione – spiega il responsabile Feste della Segreteria provinciale Pd Marcello Mandrioli – è un pacchetto di concerti a pagamento che porteranno a Ponte Alto artisti che o non sono mai venuti o era da molto tempo che non calcavano il nostro palco, a partire dal cantautore romano Antonello Venditti che sarà a Ponte Alto l’8 settembre. Il nostro obiettivo è stato quello di poter portare alla Festa artisti che parlassero a pubblici diversi, ma trasversali per gusto musicale e generazioni. Ne è nato un pacchetto di sei concerti, i cui biglietti sono già in vendita nei circuiti consueti a prezzi calmierati, che auspichiamo raccolgano lo stesso apprezzamento che il pubblico aveva tributato a Max Gazzé, concerto a pagamento della passata edizione”. Oltre ad Antonello Venditti (8 settembre – prezzo del biglietto 22 euro più 3 euro di prevendita), ci saranno il cantautore calabrese Brunori Sas (1 settembre – 20 euro più 3 euro di prevendita), la cantante vincitrice di una passata edizione di Sanremo Giovani Arisa (2 settembre – 20 euro più 3 euro di prevendita), il rapper sardo, re dei click su Youtube Salmo (9 settembre – 18 euro più 3 euro di prevendita), il frontman dei Subsonica ora impegnato nella promozione del suo primo album da solista Samuel (13 settembre – 20 euro più 3 euro di prevendita) e i Baustelle (16 settembre – 20 euro più 3 euro di prevendita).

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.