App IO, Manicardi “Bene i passi verso una città sempre più digital”

App IO, Manicardi “Bene i passi verso una città sempre più digital”
0 commenti, 19/02/2021, da , in Modena, slider

“L’Amministrazione sta lavorando bene nella progressiva digitalizzazione dei servizi che potranno essere sempre più usufruiti dai cittadini e dalle imprese da remoto. Come aveva indicato il Consiglio comunale, a regime, tutti i servizi online del Comune di Modena saranno pubblicati anche sull’App IO, che molti cittadini hanno imparato a usare dopo il varo dell’iniziativa Cashless”: è il commento del consigliere comunale Pd Stefano Manicardi alla risposta ottenuta dall’assessora Ludovica Carla Ferrari alla sua interrogazione sull’adozione dell’applicazione IO per l’accesso online ai servizi di competenza comunale. Ecco la dichiarazione di Stefano Manicardi:

“La semplificazione delle procedure burocratiche è uno degli obiettivi che la politica deve necessariamente perseguire per facilitare, in concreto, la vita e l’attività di cittadini e imprese. La strada obbligata è quella della digitalizzazione dei servizi, di modo che chiunque possa accedervi da computer o mobile, senza doversi fisicamente spostare. L’adozione di una identità digitale Spid è il presupposto necessario, ma non sufficiente per incamminarci su questa strada. La pandemia ha impresso un’accelerazione inedita a un processo che a Modena era comunque già in corso. Sono soddisfatto della risposta che l’assessora alla Smart City Ludovica Carla Ferrari ha dato alle domande che ponevo con la mia interrogazione. L’app IO che milioni di cittadini hanno imparato a conoscere grazie al lancio dell’iniziativa Cashless dovrà sempre più essere sfruttata per poter dialogare con la Pubblica amministrazione, ottenere e pagare servizi da remoto. Il Comune di Modena, su questo fronte, è molto più avanti della media delle Amministrazioni locali. Ci sono servizi già attivi da gennaio, altri verranno implementati a breve, e anzi, a Modena si lavora pure per la realizzazione di un Fascicolo elettronico comunale, capace di essere punto di riferimento del cittadino per ambiti anche molto diversi tra loro. L’assessora ci ha confermato che a regime, tutti i servizi online del Comune di Modena, saranno pubblicati sull’App. IO, come peraltro abbiamo indicato con il voto del Consiglio comunale che nel luglio scorso approvò il Piano digitale – Modena Smart City. Fascicolo elettronico comunale e App. IO non dovranno reciprocamente interferire, ma essere di aiuto al cittadino nei suoi rapporti con le pubbliche amministrazioni. Molta attenzione in questo processo dovrà essere indirizzata al superamento del cosiddetto “digital divide”: tutte le persone, indipendentemente dall’età, dal censo e dal grado di istruzione, dovranno essere messe in condizione di poter usufruire di questa innovazione nei servizi. Come consiglieri del Partito democratico seguiremo con attenzione lo sviluppo applicativo dei piani su cui sta lavorando il Comune, nella convinzione che questa è una importante strada da percorrere per dare nuovo impulso a Modena, dopo i colpi della crisi pandemica”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *