Stop sci, Fassino “Misure certe nel Ristori 5 per turismo montano”

Stop sci, Fassino “Misure certe nel Ristori 5 per turismo montano”

Il deputato Pd Piero Fassino, eletto nel collegio Modena-Ferrara, sollecita il Governo a prevedere misure immediate per gli operatori del turismo montano danneggiati dal rinvio dell’apertura degli impianti:

“Il Governo intervenga con misure immediate e proporzionate al danno subito degli operatori del turismo montano, prevedendo nel cosiddetto Ristori 5 gli indennizzi idonei a chi ha avuto gravi danni dal rinvio dell’apertura degli impianti”. È quanto dichiara Piero Fassino, deputato pd, a seguito del grave impatto della mancata riapertura degli impianti di risalita per l’economia montana di tutta Italia. “Gli interventi di indennizzo sono tanto più necessari per un turismo la cui stagione, già di per sé breve, quest’anno è stata azzerata dal Covid19. Purtroppo il cambio di Governo – prosegue – ha causato una comunicazione troppo tardiva per chi aveva programmato la riapertura degli impianti di risalita. Sono numerosi – conclude – i settori produttivi che stanno subendo pesanti danni, quello montano somma la criticità del settore turistico a una stagionalità rigida e limitata nel tempo”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *