Mirandolexit, Silvestri “Lega e M5s seguano l’esempio nazionale”

Mirandolexit, Silvestri “Lega e M5s seguano l’esempio nazionale”
0 commenti, 10/02/2021, da , in Dai Circoli

“Fino a ieri Salvini ci aveva spiegato che l’Europa era la causa di tutti i nostri mali: a quanto pare ha cambiato idea. Meglio tardi che mai, per l’Italia può essere solo un bene. La Lega di Golinelli segua l’esempio nazionale, esca dal fortino campanilista! Il centrodestra e il Movimento 5 Stelle facciano sentire la loro voce!”: è l’appello del coordinatore Pd della Bassa Modenese Simone Silvestri di fronte ai danni certi che produrrà l’uscita di Mirandola dall’Unione dei Comuni dell’Area Nord. Ecco la sua nota:

L’Unione Europea è una grande occasione. Gli Stati, che per secoli si sono fatti la guerra, hanno deciso un grande investimento sul futuro delle nostre comunità. E in Italia arriveranno tantissimi soldi. Una parte importante del centro destra, a livello nazionale, ha deciso di sedersi al tavolo con l’alleanza progressista per costruire insieme il futuro. Regole e progetti. E qui nella Bassa Modenese? Non voglio credere fino all’ultimo che la Lega e il centrodestra si arrocchino nella città dei Pico! Oggi non ha più né mura né campanili, ma intelligenza, produzioni e cultura che vengono esportate in giro per il mondo. Mirandolexit è un grande errore. Lo dicono i dati e i fatti. Questa situazione costerà a tutti i nove Comuni, e quindi a tutti i cittadini della Bassa Modenese, non meno di un milione e mezzo di euro, tra maggiori costi e minori entrate. Senza alcun servizio in più per i cittadini. Aumenterà la burocrazia. Come con la Brexit. I Comuni, gli uffici e il relativo personale sono già in grande difficoltà. La programmazione bloccata. E’ davvero inutile dover continuare con i conflitti, con i tribunali. Gettando tante importanti risorse (tempo, impegno e denaro dei cittadini). Si riprenda a progettare insieme. Ovviamente fatico a pensare possa cambiare idea l’onorevole Golinelli, per il quale sarebbe una sconfitta personale. Ma mi appello in particolare a tutto il centrodestra che ha a cuore queste comunità. Al Movimento 5 Stelle e all’onorevole Ferraresi, che dopo anni di inchieste e inquisizioni, hanno la possibilità per provare a ricucire le ferite ancora aperte! Se la Bassa vuole davvero contare, rappresentare le esigenze dei cittadini da qui a Modena, Bologna, Roma e Bruxelles può farlo solo unita”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *