Pd Formigine “Da FdI polemiche fuori luogo sulle telecamere”

Pd Formigine “Da FdI polemiche fuori luogo sulle telecamere”
0 commenti, 04/02/2021, da , in Dai Circoli

Il Pd di Formigine risponde alle accuse di Fratelli d’Italia sui fondi per l’installazione di telecamere nel centro storico. In realtà, il Comune ha espletato il percorso previsto ed è risultato assegnatario dei fondi stanziati a livello nazionale dal Ministero dell’Ambiente. Ecco la nota del Pd di Formigine:

Il tempo per fortuna è galantuomo. È infatti bastato fare gli accertamenti del caso per comprendere che quanto riportato su una testata locale qualche settimana fa da esponenti regionali e locali di Fratelli d’Italia sul tema dei fondi per l’installazione di telecamere nel centro di Formigine avesse tutte le connotazioni di una grande gaffe. Gli esponenti scrivevano “Comune o Regione, sulle telecamere uno dei due ha mentito”, puntando il dito contro il nostro sindaco Costi, rea di aver anticipato l’inizio della campagna elettorale (ma se è già al secondo mandato?!) con “promesse senza una base concreta”. Quello che invece emerge dalle risposte scritte fornite dagli assessori competenti- sia regionale che comunale- è che il Comune di Formigine abbia effettivamente fornito a metà 2020 alla Regione i documenti tecnici per partecipare al progetto, risultando assegnatario della quota parte spettantele (il 70% del valore complessivo, quest’ultimo pari a poco più di 72mila euro). Fondi che, essendo stanziati a livello nazionale dal Ministero dell’Ambiente, arriveranno a Formigine a conclusione delle procedure definite dagli enti assegnatari. Il percorso così definito era tra l’altro già stato enunciato dal sindaco di Formigine nelle sedi competenti, Consiglio comunale incluso. Dato che una dei due esponenti di Fratelli d’Italia (benché eletta con una Lista Civica non partitica) siede in Consiglio, tali informazioni sarebbero dovute essere a lei quantomeno note. Risultano quindi ancor più fuori luogo le polemiche inscenate dagli esponenti di Fratelli d’Italia, soprattutto per i toni e termini usati. Sottoscriviamo, da questo punto di vista, quanto riportato dall’assessore Bosi nella risposta scritta; anche noi troviamo non corretta oltre che sgradevole l’insinuazione per cui il sindaco “menta”. I cittadini formiginesi del resto sanno bene che il nostro sindaco ha troppo rispetto per le sedi istituzionali, per il Consiglio comunale, e in ultima analisi del suo ruolo di servizio ai cittadini per dire bugie. Rispetto per le Istituzioni che evidentemente non è stato portato in tale occasione dagli esponenti di Fratelli d’Italia. Infine, non si capisce se, dato il periodo carnevalesco, quello di Fratelli d’Italia fosse uno scherzo venuto male o un tentativo, evidentemente un po’ maldestro, di delegittimare l’Amministrazione comunale e quella regionale. Peccato perché al netto delle polemiche i fondi suddetti sono stanziati per migliorare il nostro territorio ed in particolare il centro storico di Formigine. Si consiglia agli esponenti di Fratelli d’Italia un maggiore approfondimento e di evitare dichiarazioni roboanti in futuro; non vorremmo che, restando in tema carnevalesco, queste venissero un giorno assimilate alle orazioni tenute dalla più nota e celebre maschera di Modena”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *