Ciclovia Sole, Negro “Sbloccati i fondi, ora via alla progettazione”

Ciclovia Sole, Negro “Sbloccati i fondi, ora via alla progettazione”
0 commenti, 02/01/2021, da , in Dai Circoli, slider

Il Ministero ha sbloccato i 15 milioni di euro necessari al completamento della Ciclovia del Sole, con il vincolo di arrivare all’appalto dei lavori entro l’autunno 2021 e al completamento nel 2023. “Ora si può e si deve entrare nella fase di progettazione dei tratti mancanti – commenta Paolo Negro, capogruppo del Gruppo Liste Civiche & Pd dell’Unione della Bassa Modenese – compreso quello che attraverserà la Bassa Modenese”. Ecco il commento di Paolo Negro:

“La realizzazione della Ciclovia del Sole, tratto Verona – Firenze, è una grande opportunità per la Bassa Modenese: per lo sviluppo della mobilità dolce, per il turismo ed il marketing territoriale, per la promozione delle eccellenze agroalimentari e storico- ambientali dei Comuni della Bassa. E’ ormai completato il tratto della Ciclovia che va da Bologna a Mirandola. Per la sua collocazione rivolta verso l’Europa continentale, passando da città come Verona, Mantova, Bologna, Firenze e Roma, è destinata a diventare la più attrattiva ciclovia italiana. Nei mesi scorsi abbiamo portato al voto di tutti e nove i Consigli comunali della Bassa una mozione per chiedere al Governo di sbloccare i 15 milioni di euro necessari per realizzare tutti i tratti a completamento della Ciclovia, da Verona – Firenze, essendo la Ciclovia dal Brennero a Verona già percorribile. Poi abbiamo portato la stessa mozione in Consiglio dell’Unione dove è stata approvata, nei giorni scorsi, a larga maggioranza. Abbiamo anche chiesto e ottenuto un incontro col presidente Bonaccini, l’assessore regionale Corsini e col ministro De Micheli, per sollecitare un impegno: mettere a disposizione i fondi e sbloccare la progettazione. Finalmente nelle settimane scorse il Ministero ha assegnato gli attesi 15 milioni di euro alle quattro Regioni interessate – Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana – col vincolo di arrivare all’appalto dei lavori entro l’autunno del 2021 e al completamento dei lavori nel 2023. Quindi si può ora entrare nella fase di progettazione di tutti i tratti mancanti, compreso quello che attraverserà la Bassa Modenese. La Regione Lombardia ha già affidato la progettazione dei 91 chilometri di ciclovia da Peschiera fino ai confini con l’Emilia, fino a Concordia. La stessa cosa ha fatto la Toscana per il suo tratto, fino a Firenze. Chiediamo alla Regione Emilia-Romagna, accelerando la progettazione, di stanziare le risorse ulteriormente necessarie, stante la rilevanza europea di questa infrastruttura per la mobilità dolce che ne impone ora il protagonismo e il sostegno, le risorse necessarie non solo per realizzare un’infrastruttura di grande qualità ma anche per la promozione, nonché di concertare con il Ministero e le altre Regioni interessate un modello gestionale e promozionale, per promuovere nel mercato europeo del Cicloturismo e mantenere efficiente una ciclovia di tale importanza. Sì, la Ciclovia del Sole è una grande opportunità per la Bassa Modenese, per la nostra collocazione intermedia fra Verona e Bologna, perché la Ciclovia passa a ridosso delle nostre principali eccellenze e stiamo assistendo ad un boom nazionale ed europeo del cicloturismo, destinato a durare”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *