Arbos, Fava e Poggi “La proprietà si assuma le sue responsabilità”

Arbos, Fava e Poggi “La proprietà si assuma le sue responsabilità”
0 commenti, 26/11/2020, da , in Segreteria, slider

Il segretario provinciale del Pd Davide Fava e il responsabile Economia e Lavoro nella Segreteria provinciale Pd Alessandro Poggi raccolgono la preoccupazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti ora che anche la Arbos, dopo la Goldoni, rischia il fallimento. Ecco la loro dichiarazione:

“La multinazionale cinese Lovol non può pensare di continuare nella sua strategia di dismissioni e totale disinteresse per le conseguenze, che sta avendo effetti devastanti per i lavoratori e le loro famiglie. Dopo aver, di fatto, scaricato la Goldoni, storica impresa carpigiana specializzata nella produzione di trattori, ora, tagliando le risorse finanziarie, porta sull’orlo del fallimento anche la Arbos, la società collegata di servizio alla Goldoni. I rappresentanti dei lavoratori e le istituzioni locali e regionali sono da tempo impegnate per cercare di evitare il collasso della Goldoni, permettere a un nuovo imprenditore di far ripartire una produzione di qualità e salvare i posti di lavoro. Ora anche la Arbos si trova in una situazione altrettanto drammatica. Come Partito democratico del territorio riteniamo inaccettabile che una multinazionale faccia “shopping” dei marchi più prestigiosi, promettendo piani di rilancio e investimenti, e poi si scrolli di dosso ogni responsabilità facendo ricadere sulle spalle dei lavoratori e del sistema di protezione sociale il peso dei propri errori di strategia e delle proprie incapacità manageriali. Chiediamo l’intervento del Ministero dello Sviluppo economico: la Lovol deve far fronte ai propri obblighi verso dipendenti, collaboratori, fornitori e territorio”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *