Riders, Poggi “Si lavori alla sottoscrizione di un contratto vero”

Riders, Poggi “Si lavori alla sottoscrizione di un contratto vero”
0 commenti, 03/11/2020, da , in Segreteria, slider

“Le porte del Pd di Modena sono aperte e siamo pronti al confronto con i riders e la loro rappresentanza, in sinergia con istituzioni e sindacato”: è l’invito del responsabile Economia e Lavoro nella Segretaria provinciale Pd Alessandro Poggi affinchè nel settore possa finalmente essere sottoscritto un accordo che introduca le tutele previste dalla contrattazione collettiva della logistica e del trasporto merci. Ecco la nota di Alessandro Poggi:

“La seconda ondata della pandemia e le restrizioni che ne sono conseguite rimettono in primo piano l’operato dei riders e le loro inaccettabili condizioni contrattuali. Assodelivery, l’associazione dell’industria del food delivery, e il sindacato UGL hanno siglato un accordo per un contratto nazionale dei riders che mantiene nei fatti il cottimo e blocca l’introduzione di una paga oraria in linea con i livelli salariali stabiliti dai contratti collettivi nazionali di settori che prevedono la figura del fattorino. Con il nuovo accordo nazionale, che non è stato sottoscritto dai sindacati confederali, si continua nei fatti ed ingiustamente a considerare i riders lavoratori autonomi, non garantendo malattie, ferie, tredicesima e tfr retribuiti; per non parlare della possibilità da parte della piattaforma di recedere liberamente e unilateralmente dal contratto in qualsiasi momento. Chiediamo come Pd modenese, che il Governo si faccia garante della sottoscrizione di un accordo che introduca le tutele previste dalla contrattazione collettiva della logistica e del trasporto merci, e sosteniamo i riders impegnati nella mobilitazione. Invitiamo inoltre al ferreo rispetto delle norme di sicurezza nelle nostre città, alla dotazione e all’uso dei DPI, alla sensibilizzazione all’igiene e al mantenimento delle distanze alla consegna, nell’interesse dei riders e dei consumatori. E’ fondamentale anche a Modena e provincia l’organizzazione in forma solida dei riders e dei lavoratori del web della gig-economy, settore intrinsecamente caratterizzato da frammentazione e facile isolamento dei lavoratori. Le porte del Pd di Modena sono aperte e siamo pronti al confronto con i riders e la loro rappresentanza, in sinergia con istituzioni e sindacato”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *