Autodromo, Manicardi “Drifting, attenzione ai disagi dei residenti”

Autodromo, Manicardi “Drifting, attenzione ai disagi dei residenti”
0 commenti, 23/10/2020, da , in Modena, slider

Nella mattinata odierna il consigliere comunale Pd Stefano Manicardi ha incontrato i vertici della società che gestisce l’Autodromo di Marzaglia a cui ha spiegato i disagi causati ai residenti dalla gara di drifting svoltasi sabato scorso all’interno dell’impianto. Ecco il suo commento:

“Diversi abitanti della zona di Marzaglia mi hanno contattato, come consigliere comunale residente nel territorio, per segnalarmi i disagi causati dalla gara di drifting svoltasi all’Autodromo sabato scorso. Si tratta di una disciplina automobilistica piuttosto spettacolare, molto popolare negli Stati Uniti, in cui più che la velocità conta l’abilità nella conduzione delle vetture. Il risultato però, per i residenti, è stato un incremento dei rumori molesti e il sollevamento di polveri. Ho deciso quindi di parlarne direttamente con i vertici della società che gestisce l’Autodromo. L’incontro è avvenuto questa mattina e reputo possa rappresentare l’avvio di un confronto costruttivo. La struttura si è già dotata di strumentazioni in grado di attenuare l’impatto delle attività automobilistiche all’esterno dell’impianto, a partire da specifici rilievi fonometrici e dal controllo preventivo sulle autovetture prima delle esibizioni. Sabato, però, si sono rivelate insufficienti. La direzione si è detta consapevole che i residenti subiscono l’impatto di questo tipo di attività e ha dimostrato disponibilità al dialogo, ma ha comunque sottolineato che la giornata di sabato rispettava la deroga prevista dalla normativa sull’impatto sonoro. Abbiamo chiesto una maggiore attenzione ai disagi subiti dagli abitanti della zona. Continueremo a vigilare perché l’impegno risulti fattivo e continuato nel tempo”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *