Vignola, Fava “Perché non attivarsi prima per i mancati elettori?”

Vignola, Fava “Perché non attivarsi prima per i mancati elettori?”
0 commenti, 15/10/2020, da , in Segreteria, slider

“Se esistevano problemi per il possibile non voto dei quattro elettori affetti da covid che avevano fatto richiesta di votare rispettando l’isolamento sanitario, perché sollevarli solo dopo l’elezione, quando è diventata chiara la sconfitta, e non attivarsi per provare a risolverli prima del voto quando il candidato del centrodestra era anche il sindaco vicario?”: il segretario provinciale Pd Davide Fava commenta l’annuncio da parte della Lega del ricorso contro il risultato delle elezioni comunali di Vignola. Ecco la sua dichiarazione:

“Alla Lega modenese brucia particolarmente la sconfitta elettorale di Vignola, un po’ perché dava per scontato un risultato differente e un po’ perché tale sconfitta è conseguenza di una scelta deliberata dell’ex sindaco Pelloni di lasciare la poltrona di sindaco per quella meglio remunerata di consigliere regionale. Tale disagio si manifesta nella decisione, se è tale, della Lega provinciale (in realtà dopo che gli esponenti locali avevano nell’immediato espresso dubbi sulla possibilità) di depositare un ricorso contro il risultato delle elezioni comunali a Vignola. Naturalmente è del tutto legittimo per una forza politica che è risultata sconfitta in una tornata elettorale spendersi affinché il voto dei cittadini possa esprimersi a pieno e, quindi, presentare ricorso nei termini stabiliti dalla legislazione vigente. Rimane però un dubbio: è noto che è proprio il sindaco il primo pubblico ufficiale responsabile del corretto andamento della consultazione e quindi della possibilità per ogni elettore di esprimere il proprio voto. E chi sarebbe il responsabile di non aver garantito il voto a domicilio ai quattro cittadini che per ragioni sanitarie non si sono potuti recare al seggio e ne hanno fatto esplicita richiesta? il consigliere Pasini, che fino al 21 settembre scorso ha ricoperto il ruolo di sindaco vicario, forse conosce la risposta. Come mai non ha provveduto prima del voto a garantire, a chi ne ha fatta esplicita richiesta, l’esercizio di un diritto e si è svegliato solo dopo un risultato sfavorevole delle urne?”

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *