Sabattini “In Assemblea legislativa via libera al DEFR 2021-23”

Sabattini “In Assemblea legislativa via libera al DEFR 2021-23”
0 commenti, 07/10/2020, da , in Dalla Regione, slider

Il Documento di Economia e Finanza Regionale per il triennio 2021-23 è approdato in Assemblea legislativa dopo un lungo iter nelle Commissioni regionali. Il relatore di maggioranza Luca Sabattini (Pd): “Con questo documento si definiscono gli obiettivi e le strategie per l’Emilia-Romagna del prossimo futuro”

“Il DEFR è nei fatti la traduzione delle linee di mandato presentate a giugno dalla Giunta regionale, in azioni concrete, misurabili e verificabili. I contenuti programmatici del DEFR, in altre parole, costituiscono la base di riferimento per l’intera azione amministrativa, orientano le future azioni della Regione e anticipano il bilancio 2021, che ci appresteremo a discutere in Consiglio regionale a breve” riporta il consigliere regionale Pd Luca Sabattini, vicepresidente della Commissione regionale Bilancio e relatore di maggioranza del documento. “Nella definizione dei suoi contenuti – sottolinea Sabattini – non abbiamo ovviamente potuto tralasciare il fatto che questo documento si collochi in una fase sociale ed economica particolarmente critica e delicata non solo per la nostra regione o per l’Italia, ma per il mondo intero, impattato dalla pandemia da Covid19”. “I pilastri su cui si fonda questo documento, quindi, non possono che essere innanzitutto il rafforzamento del sistema sanitario pubblico, quale motore di giustizia sociale e innovazione. Poi il potenziamento del sistema educativo e formativo, quale fattore centrale per ricostruire la coesione del paese e rilanciare la crescita fondata sulle persone. La sostenibilità economica, sociale ed ambientale, così come definita dall’Agenda ONU 2030 che questa regione fa propria e riporta nei diversi obiettivi e nel nuovo Patto per il Lavoro e per il Clima. L’innovazione tecnologica e la semplificazione burocratica come strumenti per generare nuove opportunità e per riattivare il tessuto economico, produttivo e sociale. Infine, la lotta alle diseguaglianze sociali, economiche, culturali e territoriali. Il Partito democratico si era presentato con questi argomenti alle elezioni dello scorso gennaio. Da allora il mondo è stato stravolto da un’emergenza sanitaria – continua il consigliere Pd – ma, per quanto riguarda l’Emilia-Romagna, questa emergenza ha di fatto agito, come acceleratore di fenomeni già in atto e ha confermato che quei pilastri individuati nel programma elettorale erano e rimangono validi.” “I 93 obiettivi strategici presenti nel DEFR – conclude Sabattini – sono la dimostrazione che, come regione, siamo in grado di percorrere la strada giusta per essere attori di una ripartenza incisiva ma, visto il ruolo di locomotiva che la nostra regione ha svolto negli ultimi anni, abbiamo una responsabilità maggiore nei confronti del Paese, quella di dimostrare che sapremo essere anche lungimiranti”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *