Scuole musica, Costi “Sostenere progetti per didattica a distanza”

Scuole musica, Costi “Sostenere progetti per didattica a distanza”
0 commenti, 28/07/2020, da , in Dalla Regione

Question time in Consiglio regionale della consigliera modenese Pd Palma Costi che chiede alla Giunta di finanziare attrezzature digitali e strumenti musicali. ‘Il blocco dell’attività ha penalizzato gli alunni più in difficoltà’

‘Sostenere le scuole di musica affinché, nel post emergenza Covid, possano ripartire integrando e potenziando i progetti di didattica a distanza’. A chiederlo è la consigliera regionale Palma Costi che, in un Question time che verrà discusso mercoledì in Aula regionale, interroga la Giunta ‘per conoscere come intenda finanziare progetti per il potenziamento e l’ammodernamento della didattica, all’inclusione delle disabilità e delle fragilità, finanziando attrezzature digitali e strumenti musicali da mettere a disposizione degli allievi frequentanti, specie di quelli più in difficoltà’. ‘Le misure di lockdown – sottolinea la consigliera regionale modenese – hanno naturalmente compromesso fortemente anche l’insegnamento della musica e penalizzato molti alunni impossibilitati a svolgere la didattica a distanza per la mancanza di uso degli strumenti. Ritengo quindi necessario, nell’ambito della legge regionale che sostiene le scuole accreditate e riconosciute dalla Regione Emilia-Romagna, contribuire mediante risorse a fondo perduto, affinché le scuole possano dotarsi di opportune tecnologie digitali per anticipare eventuali nuove emergenze e per cogliere le possibilità offerte dal nuovo modo di fare lezioni a distanza.’ Sono 40.000 gli allievi delle scuole di musica che sono presenti in più di 270 comuni e sono frequentate da allievi disabili. Quello della didattica a distanza è uno strumento integrativo e non sostitutivo della didattica frontale che però può essere importantissimo anche nell’inclusione degli allievi più in difficoltà. ‘Penso – sottolinea la Costi – a realtà come la Fondazione Scuola di Musica Andreoli dell’Area nord che hanno fatto della diffusione della cultura musicale uno strumento di inclusione e partecipazione e sotto la cui egida si è sviluppato un fenomeno musicale e sociale come la Banda Rulli Frulli. Sono tanti gli esempi di grande respiro sui nostri territori che meritano il sostegno collettivo affinché l’emergenza sanitaria non comprometta il tanto lavoro che è stato fatto dalle scuole di musica, per sostenere le quali la Regione Emilia-Romagna ha approvato, nella scorsa legislatura, anche una apposita legge’.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *