Bosco Albergati, torna dal 24 luglio al 23 agosto la Festa de l’Unità

Bosco Albergati, torna dal 24 luglio al 23 agosto la Festa de l’Unità
0 commenti, 21/07/2020, da , in Dai Circoli, slider

All’insegna dello slogan “Non la solita Festa”, torna dal 24 luglio al 23 agosto, nell’area verde di via Lavichielle, la Festa de l’Unità di Bosco Albergati, organizzata dai Circoli Pd di Castelfranco Emilia e San Cesario. La Festa sarà in funzione solo nei fine settimana, le sere di venerdì, sabato e domenica, nel rispetto delle normative per la sicurezza anti-Covid. Il programma delle iniziative politiche è in corso di definizione.

Non sarà la solita festa, ma Bosco Albergati c’è. Torna dal 24 luglio al 23 agosto la Festa de l’Unità di Bosco Albergati organizzata, nell’area verde di via Lavichielle 6, dai Circoli del Partito democratico di Castelfranco Emilia e di San Cesario. La Festa, nel rispetto dei protocolli nazionali e regionali per il contrasto alla diffusione dell’epidemia, sarà in funzione solo nei fine settimana, le sere di venerdì, sabato e domenica. “Fino a fine giugno eravamo in dubbio – ammette il responsabile della Festa Moris Saguatti – Ma poi abbiamo deciso che dovevamo esserci, contribuire alla ripartenza delle nostre comunità. La Festa, quindi, sarà giocoforza diversa nell’offerta dell’intrattenimento e della gastronomia, ma lo spirito che ci anima è, se vogliamo, ancora più forte. Insomma Bosco c’è!”. Al momento si parte, quindi, con musica dal vivo solo da ascolto, fermi al tavolo, ma non appena la normativa lo dovesse permettere a Bosco Albergati sono pronti per organizzare anche i balli di gruppo. Nel frattempo, saranno in funzione il Ristorante del Laghetto con menù di carne e di pesce, la paninoteca “La Combriccola” con panini, gnocco e tigelle, il ristorante Messicano e Argentino con annesso Cafè Latino, la gelateria Slurp, il bar Valler e la pizzeria del Bosco. Nel primo fine settimana, non sarà necessario prenotare: se nel prosieguo dovesse rendersi necessario verranno inserite modalità prestabilite di prenotazione. “Perché il nostro primo obiettivo – continua Saguatti – è stare insieme in sicurezza, a tutela dei nostri volontari e dei cittadini che vorranno venire a visitarci”. I parcheggi non saranno a pagamento, ma i visitatori saranno guidati nella distribuzione delle auto in sosta in modo da evitare assembramenti già all’esterno dell’area della Festa. Solo un ingresso sarà in funzione e da lì, a tutti coloro che passeranno, sarà provata la temperatura e sarà consegnata la piantina della Festa insieme alle istruzioni anti-Covid. “L’area della ristorazione – aggiunge Saguatti – consente di far accomodare oltre 400 persone, prevalentemente all’aperto, e il servizio al tavolo prevede l’uso esclusivo di materiali ecocompatibili e acqua in bottiglie biodegradabili. Soltanto le posate, metalliche, saranno in buste sigillate, e a ogni cambio di cliente il tavolo verrà sanificato”. Si raccomanda l’uso della mascherina e il mantenimento del distanziamento fisico. “La Festa può tenersi anche quest’anno grazie al prezioso apporto dei nostri volontari – conclude Saguatti – seppur diminuiti per prudenza rispetto alle 350 persone che collaboravano alle scorse edizioni, il loro apporto rimane fondamentale”. In funzione la libreria, un’area di accoglienza e svago per bambini, l’area commerciale coperta e scoperta. Tra i servizi attivi tutte le sere, il presidio dell’ambulanza, il presidio sanitario e la nursery per i bambini.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *