Viale Gramsci, Circolo Pd aperto tutte le sere di questa settimana

Viale Gramsci, Circolo Pd aperto tutte le sere di questa settimana
0 commenti, 06/07/2020, da , in Modena, slider

Da lunedì 6 a venerdì 10 luglio, il Circolo Pd che si trova al civico 24 di viale Gramsci, a Modena, terrà la propria sede aperta al pubblico tutte le sere, dalle ore 21.00 alle ore 23.00, presidio democratico contro l’illegalità, punto di ascolto e confronto e occasione per rilanciare la raccolta di firme per far passare la Questura di Modena in fascia A che era stata fermata dal lockdown. Il commento del segretario cittadino Pd Andrea Bortolamasi, del responsabile Sicurezza nella Segreteria cittadina Pd Antonio Carpentieri e della segretaria del Circolo Pd Sacca Beatrice Cocchi:

“Il livello di allarme in zona viale Gramsci si sta, purtroppo gradualmente, alzando. Come Partito democratico abbiamo, più volte, denunciato quanto stava accadendo con l’incontro del Forum Sicurezza tenutosi nei pressi del Parco XXII aprile, con la presentazione di interrogazioni in Consiglio comunale e con la prassi dell’incontro e dell’ascolto di chi vive e lavora nella zona. L’Amministrazione comunale è intervenuta, e sta intervenendo con gli strumenti che ha disposizione, ovvero la lotta al degrado dell’arredo pubblico, la manutenzione del verde che non potrà essere così sfruttato dai malintenzionati come possibile nascondiglio di stupefacenti, soprattutto con i controlli delle Polizia locale sulla presenza di attività criminose e sugli esercenti che non rispettano le regole previste per tutti gli esercizi commerciali. Come Partito democratico, che da tempo ha scelto di aprire una propria sede proprio su questa strada, vogliamo ora dare un segnale ulteriore di attenzione e denuncia. Questa settimana, apriremo la sede del nostro Circolo tutte le sere, dalle ore 21.00 alle ore 23.00 e abbiamo chiesto ai consiglieri regionali, agli assessori e ai consiglieri comunali di passare presso di noi. Il primo a rispondere è stato il primo cittadino Gian Carlo Muzzarelli che ha confermato la sua presenza la sera di lunedì 6 luglio. La sede aperta e in piena attività è innanzitutto un presidio di democrazia e un’ulteriore occasione di ascolto e confronto con i residenti, con i cittadini tutti e con gli esponenti dei Comitati che vorranno passare da noi. Sarà anche l’occasione per tornare a far partire la raccolta di firme, lanciata dal Pd, a sostegno della proposta di far passare la Questura di Modena in fascia superiore, provvedimento che significherebbe un organico maggiore e ulteriori competenze e strumentazioni a disposizione delle forze dell’ordine del territorio. Anche la deputata Giuditta Pini, da noi interessata alla questione, ha annunciato che sarà presente presso la sede del Circolo. Ricordiamo che la raccolta di firme fu interrotta dal lockdown: ora, pur nel rispetto delle norme per il contrasto alla diffusione del virus, è tempo di tornare a parlarsi in presenza e di tornare tra la gente per riaffermare i principi democratici di legalità e sicurezza”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *