Fasano “Affrontare l’emergenza ed essere pronti per ripartire”

Fasano “Affrontare l’emergenza ed essere pronti per ripartire”
0 commenti, 27/03/2020, da , in Modena, slider

“Aumentare la resilienza della città, la sua capacità di affrontare le crisi e le difficoltà, deve essere l’obiettivo delle politiche pubbliche e il bilancio approvato va nella giusta direzione”: il vice-segretario Pd dell’Unione comunale di Modena Tommaso Fasano commenta positivamente l’approvazione del Bilancio di previsione 2020-2022 del Comune di Modena. Ecco la sua dichiarazione:

“In un momento di profonda crisi, sia sanitaria che economica, il Consiglio comunale di Modena, con un atto di responsabilità, ha approvato il bilancio previsionale 2020 fornendo alla città alcuni strumenti per gettare le basi della prossima fase di ripartenza, che naturalmente dovrà essere accompagnata da nuove misure regionali e nazionali. La difesa di una spesa corrente complessiva attorno ai 240 milioni di euro, l’uscita dall’esercizio provvisorio e la definizione di un obiettivo triennale di 132 milioni di investimenti sono fondamentali sia per mantenere servizi di qualità nel momento di maggior bisogno, sia per garantire la massima operatività riguardo ai progetti futuri che dovranno fare i conti con l’eredità lasciata dall’emergenza. Quando la crisi sanitaria sarà alle spalle, le esigenze dei modenesi saranno probabilmente cambiate rispetto a prima dell’emergenza e sarà necessario fare in modo che i servizi siano in grado di rispondere a questi nuovi bisogni in qualunque momento dell’anno. Per questa ragione il Partito democratico ha presentato alcuni ordini del giorno, che identificano i temi fondamentali per la salute della città su cui è necessario coniugare la risposta all’emergenza con le prospettive future. Questi obiettivi sono: sostenere i servizi pubblici, le famiglie e le imprese, coordinando investimenti e scelte di spesa corrente; rafforzare il sistema di assistenza socio-sanitaria tracciando le linee di un rinnovato welfare comunale; mantenere i servizi educativi al centro dell’azione politica del Comune, per evitare che la chiusura temporanea dei servizi 0-6 si scarichi interamente sulle famiglie. Questa crisi ha messo in evidenza alcune vulnerabilità della nostra città e, più in generale, della nostra società. Aumentare la resilienza della città, la sua capacità di affrontare le crisi e le difficoltà, deve quindi essere l’obiettivo delle politiche pubbliche e il bilancio approvato dal consiglio comunale va nella giusta direzione”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *