Pd Sassuolo “Il sindaco non usi la religione per la propaganda”

Pd Sassuolo “Il sindaco non usi la religione per la propaganda”
0 commenti, 12/03/2020, da , in Dai Circoli

Il Pd di Sassuolo stigmatizza il comportamento del sindaco Menani che, in disprezzo di tutte le norme raccomandate dal Governo, sui social ufficiali del Comune, posta una sua foto, in compagnia stretta con alcuni parroci, in cui dice di affidare la Città alla Beata Vergine. Ecco la nota del Pd di Sassuolo

“Le immagini e le parole utilizzate sui canali social ufficiali del Comune di Sassuolo sono inaccettabili e pongono nuovamente la nostra città in pessima luce a livello nazionale. Stiamo attraversando una fase emergenziale e storica che sarà ricordata per decenni ed è premura delle istituzioni affrontare questa situazione con serietà e rigore. Bisognerebbe appellarsi alla Costituzione italiana, al buonsenso dei nostri concittadini e seguire le indicazioni del Governo che a sua volta sta seguendo le direttive di medici e scienziati, i quali sono i veri eroi in questo periodo buio, tanto da aver avuto il plauso dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il ruolo di sindaco è fondamentale, perché dovrebbe essere un faro per tutti senza nessuna distinzione, ma capiamo che non tutti ne sono all’altezza. Come Pd sassolese riteniamo deplorevole l’uso personale delle istituzioni laiche per affidare le sorti della Città alla Vergine Maria. La religione, qualsiasi religione, è un fattore importante per molti di noi, ma è un elemento personale e non è rispettoso usarlo come mezzo propagandistico.

Riteniamo da irresponsabili esporsi in atteggiamenti in palese violazione delle norme e delle prescrizioni tese a salvaguardare la salute pubblica. Sarebbe bene che si seguisse l’esempio di altri personaggi pubblici che invitano a rimanere a casa per proteggere sé stessi e i propri cari, che aggiornano continuamente sulle nuove disposizioni e fanno pubblicità progresso per le buone abitudini sanitarie. Nessuno è sopra la legge. Invitiamo il sindaco Menani a tornare alle responsabilità per cui è stato eletto e a chiedere scusa pubblicamente dell’accaduto, affinché la politica e le istituzioni possano essere un esempio ed un riferimento e non la barzelletta in questo periodo di crisi”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *