Regionali, Pd Carpi “La Lega ostacola il nuovo ospedale di Carpi”

Regionali, Pd Carpi “La Lega ostacola il nuovo ospedale di Carpi”
0 commenti, 12/11/2019, da , in Dai Circoli

“Le dichiarazioni della candidata leghista alla presidenza della Regione Lucia Borgonzoni durante il comizio a Carpi fanno presagire un abbandono del progetto del nuovo ospedale: lo denuncia il Pd di Carpi dopo il comizio della Lega di domenica scorsa. Ecco la nota del Pd di Carpi:

“Durante il comizio leghista tenutosi a Carpi nella giornata di domenica 10 novembre, la candidata leghista alla presidenza della Regione non ha confermato la costruzione del nuovo ospedale di Carpi. Il Partito democratico ha già ribadito con fermezza che il nuovo ospedale va costruito a Carpi e che tale progetto non pregiudica gli interventi sull’ospedale di Mirandola, oggetto di importanti investimenti. La Lega, come suo solito, evita di entrare nel merito delle questioni e promette tutto e il contrario di tutto, pur di raccattare qualche voto in più. La verità è che per Carpi, come per tutta la nostra Regione, non hanno nessuna idea precisa. L’unico obiettivo chiaro è fare cadere il Governo centrale. Ma l’Emilia-Romagna merita di più, Carpi merita di più, non certo la banalità dei proclami leghisti, né tantomeno le dichiarazioni sconclusionate della Lega Nord di Carpi, che dimostra con le sue dichiarazioni di non conoscere il territorio e di non sapere che l’ospedale nuovo è già nelle intenzioni regionali da anni, ma il terremoto ha, giustamente, imposto altre priorità. L’unico progetto in campo per un vero rinnovamento del nostro ospedale è nel programma del centrosinistra e sarà portato avanti solo in caso di vittoria di Stefano Bonaccini alle prossime regionali. La fuga dalle decisioni di Salvini e dei suoi sodali, francamente, hanno stancato e non fanno altro che danneggiare gli emiliano-romagnoli”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *