Assoluzione Draghetti, Silvestri “La sentenza ristabilisce la verità”

Assoluzione Draghetti, Silvestri “La sentenza ristabilisce la verità”
0 commenti, 11/10/2019, da , in Dai Circoli, slider

“Siamo vicini a Stefano Draghetti e a tutti i suoi cari. Una sofferenza troppo lunga, ma la verità è chiara: l’ex sindaco di Cavezzo sarà ricordato come uno dei sindaci che fu capace di farsi carico e guidare la sua comunità nell’emergenza e nella ricostruzione post-sisma”: con queste parole il coordinatore del Pd dell’Area Nord Simone Silvestri commenta la sentenza di assoluzione di Draghetti per la vicenda della demolizione di Palazzo Paltrinieri. Ecco la nota di Simone Silvestri:

“Stefano Draghetti è stato assolto con formula piena: la sentenza non riconosce valide le tesi accusatorie. La verità si è fatta finalmente strada e tutti dovrebbero riconoscere il merito degli amministratori dei Comuni colpiti dai terremoti del maggio del 2012. Una gestione dell’emergenza e una ricostruzione che sono stati e saranno un esempio positivo per l’Italia. Per l’Europa. Persone che, all’improvviso, si sono ritrovate a dover gestire una situazione straordinaria e imprevedibile. Nel pieno di una crisi economica in atto. Una verità giudiziaria che arriva qualche settimana dopo la sentenza di assoluzione dell’ex sindaco di San Felice Alberto Silvestri. Gli amministratori in quei giorni difficilissimi e concitati, con le scosse che continuavano ad imperversare, agirono con correttezza, per il bene della propria comunità. Questo dice la sentenza e fa piazza pulita di polemiche, accuse e attacchi, spesso anche personali, che si sono susseguiti in questi anni. Finalmente il sollievo per gli imputati che hanno vissuto con il peso di accuse infamanti che gettavano un’ombra sul loro operato e sulla loro correttezza. Rinnovo l’auspicio che queste vicende, dolorose per tutti coloro che le hanno vissute e subite, possano rappresentare l’occasione per riflettere su quante volte la discussione pubblica sulle nostre città, sui nostri paesi, diventi troppo spesso un ingiusto processo mediatico e sui social. Ristabilire un sano terreno di discussione, nel rispetto di posizioni anche lontane, è nell’interesse di tutto il nostro territorio e del suo futuro”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *