Mirandola, Benatti “Una decisione che crea quattro problemi”

Mirandola, Benatti “Una decisione che crea quattro problemi”
0 commenti, 16/08/2019, da , in Comunicati

“Hanno preso una decisione che, in un colpo solo, rischia di creare ben quattro problemi”: l’ex sindaco di Mirandola Maino Benatti interviene sulla scelta della nuova Giunta leghista di spostare la sede della Polizia municipale nel prefabbricato ora adibito a sede dell’ITS e che ospita alcune classi del Luosi. Ecco il commento di Maino Benatti:

“Sono sconcertato, la Giunta leghista di Mirandola ha fatto la sua prima mossa e in un colpo solo rischia di creare quattro problemi che danneggiano la nostra città. La mossa leghista è stata quella di decidere che la Polizia municipale a Mirandola dovrà trovare posto nel prefabbricato ora completamente adibito a sede dell’ITS “Nuove tecnologie della vita”, di alcune startup e di alcune classi dell’Istituto Luosi.
In un colpo solo, con questa proposta, hanno penalizzato la Polizia municipale per la quale la precedente Giunta aveva deciso di trovare una sede in Centro storico, per circa 3-4 anni, in vista del completo recupero della ex Scuola elementare di via Circonvallazione dove era possibile dedicare un’intera ala per la sede dei Vigili urbani. Invece con la decisione dell’attuale giunta la PM si dovrà collocare in un prefabbricato angusto. Con questa mossa hanno impoverito il Centro storico di un servizio pubblico importante e quindi attrattivo per il centro e le sue attività e di un presidio fondamentale per la sicurezza del “cuore della città”.
Hanno inoltre messo in grave difficoltà l’Istituto Luosi e la Provincia che devono in poche settimane trovare una soluzione alternativa per quelle 4-5 classi ospitate ora nel prefabbricato in questione.
Infine hanno messo in discussione lo sviluppo efficace e intelligente del “Campus del Biomedicale” che è sorto e deve allargarsi in via 29 Maggio, puntando con questa scelta sbagliata ad espellere ITS, startup e scuola dal loro sito attuale. Questi servizi alle imprese e ai giovani dovranno trovare, invece, una sede definitiva in quell’area con l’ampliamento del Tecnopolo, con il recupero dell’attuale sede dell’Istituto Luosi di via 29 Maggio e con il prossimo utilizzo dell’edificio che attualmente ospita la Biblioteca. Hanno fatto filotto!
Spero che rivedano questa scelta sbagliata che danneggia Mirandola e l’Area Nord; occorre infatti trovare una nuova sede efficiente e moderna per la PM in centro storico e accelerare i progetti e gli investimenti per rafforzare ulteriormente il Campus del Biomedicale strumento fondamentale per consolidare le nostre aziende, per dar vita a nuove imprese e per creare nuovo lavoro e nuove opportunità per i nostri giovani”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *