Terremoto, Patriarca “Non solo chiacchiere, ci aspettiamo fatti”

Terremoto, Patriarca “Non solo chiacchiere, ci aspettiamo fatti”

Il 28 maggio inizierà il confronto in Senato sul decreto Sblocca cantieri, a cui il senatore modenese Edoardo Patriarca, capogruppo Pd in Commissione Lavoro, ha presentato una serie di emendamenti a sostegno della ricostruzione post-sisma in Emilia-Romagna. Ecco la sua dichiarazione:

“Dalle chiacchiere ai fatti. Ho depositato in Senato un pacchetto di emendamenti al decreto Sblocca cantieri contenenti misure a sostegno della ricostruzione post-sisma in Emilia-Romagna. Si tratta di richieste che ci arrivano dai cittadini e dalle imprese del nostro territorio. Chiediamo, innanzitutto, che lo stato di emergenza venga ulteriormente prorogato fino al 2022. Due proroghe altrettanto essenziali sono quelle che posticipano al 2022 l’avvio del pagamento dell’Imu per i privati i cui immobili siano inagibili e degli oneri relativi al pagamento delle rate dei mutui concessi agli Enti locali colpiti dal sisma dalla Cassa Depositi e Prestiti. Infine, chiediamo che il Fondo per la ricostruzione venga incrementato di 40 milioni di euro annui per gli anni 2020/2021/2022. Ci attendiamo l’accoglimento da parte della maggioranza e il voto favorevole di parlamentari della maggioranza del nostro territorio. Vediamo se questa volta, a differenza di quanto avvenne per lunghi mesi l’anno passato, si metteranno davvero al servizio delle nostre comunità”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *