Gd “La fiducia degli elettori delle Primarie non può essere tradita”

Gd “La fiducia degli elettori delle Primarie non può essere tradita”
0 commenti, 05/03/2019, da , in Segreteria

Il segretario provinciale dei Giovani democratici modenesi Alessandro Poggi commenta il successo delle Primarie Pd di domenica scorsa. Ecco la sua dichiarazione:

“Quella di domenica è stata una splendida giornata e un punto di inizio per il Partito democratico: il dato rincuorante per tutta la nostra comunità è quello relativo all’affluenza, oltre un milione e mezzo di votanti in Italia; oltre 31.000 persone nella provincia di Modena, di cui tanti under 30, che presto potranno essere coinvolti nelle attività dei Giovani democratici, e ai quali vogliamo chiedere un impegno nel migliorare la nostra comunità. Qualcuno ha pensato che il nostro partito fosse finito ma la partecipazione di domenica dimostra che tante persone credono ancora in noi, sebbene la strada sia ancora molto lunga. La fiducia degli elettori delle Primarie non può però essere tradita: ora al lavoro per cambiare, riprendendo in mano i temi della sinistra, che rappresentano la nostra ragione di esistenza: tante persone ci chiedono maggiore protezione e giustizia sociale, più attenzione alle crescenti disuguaglianze, dignità del lavoro, un vero piano contro la povertà. Al partito serve invece un maggiore coinvolgimento nelle decisioni politiche degli iscritti e dei militanti, il loro contributo non deve esaurirsi nell’apertura dei seggi il giorno delle Primarie. Le nostre ultime sconfitte elettorali non sono state semplicemente un problema di comunicazione, ma anche di errori politici, che ora dovremo ammettere e correggere. Grazie di cuore a tutti i volontari, anche dei Giovani democratici, che hanno consentito, con il loro lavoro sacrificio, che questa così importante giornata potesse realizzarsi”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *