Castelfranco, Gruppo Pd “Bene i nuovi regolamenti per l’infanzia”

Castelfranco, Gruppo Pd “Bene i nuovi regolamenti per l’infanzia”
0 commenti, 27/02/2019, da , in Dai Circoli

Il Consiglio comunale di Castelfranco Emilia ha approvato il nuovo Regolamento delle scuole dell’infanzia comunali e il Regolamento per la gestione dei servizi per la prima infanzia. La nota del Gruppo consiliare Pd:

“Con questi documenti si concretizza la precisa volontà della nostra comunità politica di andare incontro alle famiglie garantendo a tutti servizi educativi di qualità con costi sempre più contenuti. Tali nuovi regolamenti – che decorreranno dall’anno educativo e scolastico 2019/2020 – riportano i riferimenti alla normativa nazionale che prevede un sistema integrato 0/6 anni, rispettano e garantiscono i diritti a tutte le bambine e a tutti i bambini senza distinzione di sesso, religione, etnia o gruppo sociale e offrono alle famiglie un’opportunità strutturata di educazione e di socializzazione, partendo da una moderna e puntuale lettura dei bisogni e delle esigenze dei bambini. E’ importante sottolineare come il nido e la scuola dell’infanzia appartengono a un progetto educativo 0-6 che, nel rispetto delle specifiche età di riferimento, si configura con un indirizzo unitario, culturale e gestionale che assicura ai bambini una continuità pedagogica e si impegnano a ricercare, sperimentare ed ampliare le opportune forme di raccordo e di continuità, intese come confronto, formazione e progettazione condivise, tra il complesso dei servizi per l’infanzia e la Scuola primaria. Per noi questi servizi educativi, che si fondano sul valore dell’integrazione, costruiscono cultura dell’infanzia e promuovono il diritto dei bambini alla cura, all’educazione e all’apprendimento. Ricordiamo inoltre che un altro importante segnale da parte di questa Amministrazione di centrosinistra verso le famiglie viene dato da un atto concreto, ossia è stato previsto all’interno del Bilancio comunale un intervento sulle tariffe del Servizio Nido, prevedendo – da settembre 2019 – una riduzione del 10% sulla quota fissa e del 5% sulla quota variabile dell’importo a carico delle famiglie. Tutte queste azioni sono il frutto di un preciso percorso di questa Amministrazione, costruito su quelli che sono i nostri valori di base, mirato a migliorare e consolidare l’offerta e la qualità dei servizi educativi – e dei servizi in generale – per tutta la nostra comunità”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *