Commissariato, Pd Mirandola “Il Governo rispetti gli impegni presi”

Commissariato, Pd Mirandola “Il Governo rispetti gli impegni presi”
0 commenti, 04/01/2019, da , in Dai Circoli

“Chiediamo ai cittadini di Mirandola di firmare un appello indirizzato al Ministero dell’Interno affinché vengano messi a disposizione i finanziamenti necessari al completamento della nuova sede del Commissariato di Polizia, nell’ex Gil, e affinché provveda alla cronica mancanza di personale con interventi concreti e tempistiche certe”: il segretario Pd di Mirandola Andrea Gozzi annuncia l’avvio, per tutto il mese di gennaio, di una raccolta firme indirizzata al ministro dell’Interno Salvini per sbloccare un’opera fondamentale per la sicurezza di Mirandola e dell’interna Unione dell’Area Nord. “Comune e Regione hanno già fatto la loro parte, ora tocca al Ministero dell’Interno mantenere fede agli accordi presi”. Ecco la nota:

“La sicurezza dei cittadini di Mirandola, così come di quelli di tutta l’Unione dei Comuni Modenesi dell’Area Nord, è una priorità assoluta e irrinunciabile, di cui il Partito democratico si è sempre fatto carico. Sono stati attivati progetti di diversa natura, come quelli riguardanti il Controllo di Vicinato e la formazione di nuovi Assistenti Civici Volontari, in cui i cittadini sono essi stessi parte attiva. Si è inoltre lavorato sul versante della videosorveglianza, aumentando il numero di telecamere e la creazione di punti di controllo ai varchi delle nostre cittadine, ragionando sempre in un’ottica di Unione. Poi i bandi per il finanziamento di sistemi d’allarme e antintrusione a protezione delle case e delle attività commerciali. A fronte di questo impegno concreto delle Amministrazioni locali, il Partito democratico auspica una collaborazione fattiva anche con le autorità nazionali, nello specifico il Ministero dell’Interno, in modo da mantenere presso la Città di Mirandola un presidio funzionale ed efficace della Polizia di Stato tale da garantire un adeguato controllo del territorio dell’Unione, in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e il Corpo della Polizia Locale dell’UCMAN. Il Commissariato ha da sempre ricoperto in maniera straordinaria questo ruolo, risultando determinante sia in tempi ordinari sia durante l’emergenza terremoto. E proprio a causa degli eventi sismici la sede del vecchio Commissariato è divenuta inagibile, ed ora gli Uffici della Polizia di Stato sono ospitati presso alloggi provvisori, in attesa di recuperare la nuova sede designata presso l’immobile Ex GIL. L’individuazione dello stabile in questione è avvenuta tramite un accordo firmato dal Comune di Mirandola, dalla Prefettura di Modena e dal Capo della Polizia: la sua ristrutturazione garantiva al contempo il recupero e la riqualificazione di una struttura demaniale, già in possesso quindi dello Stato, che poteva garantire spazi adatti non solo per gli Uffici del Commissariato, ma anche per gli alloggi per il personale di Polizia e ampi spazi dedicati agli automezzi e alle attrezzature in genere, evitando le spese generate da anni di affitti. In questi anni l’Amministrazione Comunale di Mirandola e la Regione Emilia-Romagna hanno garantito un impegno costante in questo senso, lavorando per le parti di relativa competenza. Ora si chiede al Ministero dell’Interno di mantenere fede all’accordo, mettendo a disposizione i finanziamenti necessari per permettere il completamento della struttura. La presenza di un Commissariato in possesso di tutti i crismi necessari, giocherà anche un ruolo fondamentale nella richiesta di aumento di personale di Polizia, attualmente fortemente sotto organico. Chiediamo, quindi, ai cittadini di Mirandola di firmare un appello indirizzato al Ministero dell’Interno, in cui viene richiesto di mettere a disposizione i finanziamenti necessari al completamento di quest’opera e di provvedere alla cronica mancanza di personale tramite interventi concreti, con tempistiche certe. Questa campagna di raccolta di firme è di importanza cruciale, perché permetterà di formare un fronte comune e compatto, che unisce trasversalmente le realtà del nostro territorio, a partire dalle Istituzioni Locali fino ad arrivare alle forze sindacali, passando per il fondamentale apporto dei nostri concittadini. Quindi vieni a firmare anche tu, fai valere la tua opinione, presentandoti tutti i sabati mattina del mese di gennaio 2019, presso il gazebo del Partito Democratico sito in Piazza Costituente a Mirandola dalle 9.00 alle 12.00”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *