Pd Pavullo “L’Amministrazione procede a passo di lumaca”

Pd Pavullo “L’Amministrazione procede a passo di lumaca”
0 commenti, 02/01/2019, da , in Dai Circoli

Un’Amministrazione che procede a passo di lumaca: è quanto denuncia il Circolo Pd di Pavullo, dopo che nell’ultimo Consiglio comunale è stato discusso il bilancio di previsione per il 2019. Ecco la nota del Pd di Pavullo:

“Nell’ultimo Consiglio comunale è stata discusso il bilancio di previsione per l’anno 2019. Il nostro giudizio su questo bilancio è articolato. Riteniamo, in linea di principio, che vi siano scelte condivisibili, perché in continuità con progetti già avviati nella passata legislatura e perché vi è attenzione ad alcune tematiche in particolare sociali. Ma quello che manca, come abbiamo più volte sottolineato in questi due anni, è la visione complessiva e la forza e la decisione per imporre un passo diverso al governo della nostra città: quello che testimoniano gli atti di bilancio è la velocità a passo di lumaca di questa Amministrazione. Lasciando per un attimo da parte i progetti strategici, come la nuova Piscina, il Carrai, la Pratolino Malandrone, le Rimesse che avanzano con una lentezza disarmante sebbene, in diversi casi, fossero già appaltati, è palese il fatto che l’Amministrazione Biolchini sta cercando di portare avanti progetti propri, ma crediamo che nessuno di questi vedrà la luce. Il progetto di far diventare il centro storico di Pavullo un salotto, come evocato più volte, naufraga difronte al mancato (purtroppo) finanziamento regionale. Quindi sul piatto restano un piatto di lenticchie da investire. Ora in Consiglio comunale l’Amministrazione dice che vuole avviare un confronto con tutti i soggetti interessati. Perché non l’ha fatto prima di presentare un progetto carente sul piano politico di scelte coraggiose per il centro? Un progetto che prevedeva il rifacimento del manto stradale e la posa di 2 aiuole in via Giardini. Ma è questo quello che serve? Crediamo di no. Auspichiamo che vi sia un reale confronto con la città sulla funzione del centro storico e più in generale sulla mobilità e la promozione del nostro territorio. Il progetto della Pineta prevede per il 2019 la piantumazione di alcune essenze floreali nelle aiuole di fronte a Palazzo ducale… poi aspetteremo un progetto di massima dall’Università di Firenze che indichi quante risorse destinare nei prossimi anni. Significa che da qui al 2020 non vedremo nulla. Forse in campagna elettorale nel 2021 assisteremo a qualche exploit! Sulle scuole l’Amministrazione dimostra poi di non aver ancora chiaro cosa fare. Da una parte dice che si resta in attesa di uno studio di fattibilità sul nuovo polo scolastico, ma intanto nei documenti di bilancio approvati dalla maggioranza leggiamo il libro dei sogni di investimenti di 12 milioni di euro per interventi di miglioramento sismico alle scuole De Amicis e Montecuccoli… interventi a nostro avviso impensabili per ovvi motivi. Sulla viabilità non c’è progettualità ed iniziativa, sull’ambiente, dove temiamo che fra due mesi arriverà un ulteriore salasso sulla TARI dovuta all’insipienza di un’Amministrazione che nulla di concreto ha fatto per incrementare i livelli di raccolta differenziata, sulle politiche fiscali, dove le entrate aumentano e la spesa pure. Insomma l’anno che verrà, per citare anche noi Lucio Dalla e il notiziario del Comune appena pubblicato, crediamo che sul piano amministrativo non ci riserverà certo gradi novità.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *