Ponte Alto, martedì si parla di Europa con l’ex ministro De Vincenti

Ponte Alto, martedì si parla di Europa con l’ex ministro De Vincenti
0 commenti, 03/09/2018, da , in Segreteria

Si parla di lavoro, la sera di martedì 4 settembre, nel corso dell’Open space technology programmato alle ore 19.00 alla Festa provinciale de l’Unità di Ponte Alto. Alle ore 21.00 di discuterà di Europa con l’ex ministro della Coesione territoriale Claudio De Vincenti, la senatrice Pd Laura Garavini, Andrea Marini del Movimento Federalista Europeo e Luciano Vecchi, coordinatore dell’Area internazionale del Pd nazionale. All’Arena sul lago, dalle ore 21.30, è Modena Swing Night con i Jumpin’ shoes in concerto, le scuole di danza Modena Hop e Swing on e i dj Andy Fisher e Big Mamma (l’ingresso è gratuito).

La sera di martedì 4 settembre la Festa apre alle ore 19.00: al Palaconad è in programma il secondo degli O.s.t (Open space technology) previsti. Si tratta di un percorso di approfondimento pubblico partecipato dal basso per esprimere le proprie idee e provare a trovare insieme delle possibili soluzioni. Questa volta si parla di “lavoro”: il titolo dell’iniziativa, infatti, è “Sul Lavoro non si fanno i conti senza l’O.s.t.”. Sempre al Palaconad, ma alle ore 21.30, è in programma l’incontro dal titolo “Bilancio UE 2021-2027. Le proposte e la prospettiva per il nostro Paese”: interverranno l’ex ministro della Coesione territoriale Claudio De Vincenti, la senatrice Pd Laura Garavini, eletta nel Collegio Europa, e Andrea Marini del Movimento Federalista Europeo. Coordina Luciano Vecchi, coordinatore dell’Area internazionale del Pd nazionale.

Per la pagina degli spettacoli, all’Arena sul lago è Modena Swing Night con i Jumpin’ Shoes in concerto. Uno dei fenomeni più interessanti e vitali della musica degli ultimi anni è la riscoperta del jazz, come musica da ballo. Nell’era dello swing le grandi orchestre si esibivano nei locali per un pubblico di appassionati ballerini. Oggi un prepotente revival sta riportando d’attualità questa musica e questo ballo. I Jumpin’ Shoes ci proiettano direttamente negli irresistibili anni dello swing e del jive essendo uno dei gruppi più rappresentativi di questi stili in Italia. L’orchestra ha in repertorio brani classici di Duke Ellington, Benny Goodman, Louis Jordan, Cab Calloway, Louis Prima e non manca un doveroso omaggio allo swing italiano da Carosone a Buscaglione. A questo si aggiungono i brani originali composti dal gruppo e contenuti in un Cd di recente uscita. Nel corso del concerto si esibiscono anche gli allievi di due scuole di ballo: Modena Hop e Swing on. Contribuiscono al ritmo swing della serata anche due dj: Andy Fisher e Big Mama. L’ingresso è gratuito.

Per gli amanti dei ritmi latini, allo Spazio El Baile, dalle ore 21.45, scuola gratuita di balli latinoamericani con i maestri del Circolo Florida, a seguire todos a la pista con lo staff del Circolo Florida.

Allo Spazio Diari di viaggio, dalle ore 21.30, Elena Gozzi presenta “Thailandia: Isaan”, Paolo Prandini ci porta in “Irlanda – Autunno – Isole Lofoten”, mentre Mauro Martinelli ci fa conoscere la “Bretagna”.

Infine, l’area gioco-sport-divertimento, gestita da Csi, Staff Oplà, Uisp e I Burattini della Commedia dell’arte, apre alle ore 20.00. L’Arena giocosa ospita gioco libero e giochi per bambini.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *