Ponte Alto, giovedì si parla di economia arancione con Palma Costi

Ponte Alto, giovedì si parla di economia arancione con Palma Costi
0 commenti, 29/08/2018, da , in Segreteria, slider

La sera di giovedì 30 agosto, alla Festa de l’Unità di Ponte Alto, si parla di economia arancione con, tra gli altri, l’assessore regionale Palma Costi. Per il cartellone degli incontri culturali, la Festa ospita la redazione della rivista Diogene che parla di come nacque la dittatura fascista. All’Arena sul lago, dalle ore 21.30, si esibisce il comico Dario Vergassola (l’ingresso è libero).

Giovedì 30 agosto, la Festa apre con i suoi ristoranti alle ore 19.00. Per il cartellone degli appuntamenti politici, a partire dalle ore 21.00, al Palaconad, si discuterà di “Economia arancione – cultura, creatività e industria” con l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi, Roberto Calari di Culturmedia, il direttore di Ervet Roberto Righetti e il presidente di Cluster Industrie Culturali Creative Emilia-Romagna Flavio Celaschi. Coordina Francesca Tamascelli di Legacoop Estense. Alla stessa ora, ma allo Spazio Libreria, per il ciclo “Pro-memoria”, la redazione della rivista Diogene presenta “1922 Come nasce una dittatura – Letture, immagini, musiche…riflessioni sul passato e futuro”. Intervengono il direttore di Diogene Magazine Mario Trombino e Lodovico Gherardi e Massimo Ercolino della redazione di Diogene.

L’Arena sul lago, invece, vede il ritorno alla Festa del comico ligure Dario Vergassola. Lo spettacolo sarà aperto, alle ore 21.30, dal Nalyma Trio, un trio acustico formatosi negli ultimi mesi del 2016: alla voce Alice, Magni al basso e il chitarrista Napo. Poi salirà sul palco della Festa Dario Vergassola. Nato a La Spezia il 3 maggio 1957, Vergassola approda nel mondo dello spettacolo con la manifestazione diretta da Giorgio Gaber ”Professione Comico”, nella quale ottiene sia il premio del pubblico che quello della critica. Nel 1992 vince il festival di ”San Scemo” e, in seguito all’apprezzamento ottenuto dalle sue canzoni, nel 1993 pubblica il suo primo album ”Manovale gentiluomo” per l’etichetta Polygram. Sempre nel 1993, in collaborazione con Stefano Nosei, nasce lo spettacolo a due ”Bimbi belli”. Per la regia di Massimo Martelli, nel 1994, viene rappresentato, con oltre duecento repliche, lo spettacolo teatrale “La vita è un lampo”. Nel 1995 è ospite a Sanremo, sul parco dell’Ariston, per il “Premio Tenco”. Nel 1996 presenta lo spettacolo “Comici” e partecipa al film per la TV “Dio vede e provvede” diretto da Paolo Costella e Enrico Oldoini. La forza della sua comicità sono i doppi sensi e la capacità di mettere in simpatico imbarazzo le persone. La sua popolarità cresce e nel 1997 è ospite sempre più ricorrente del “Maurizio Costanzo Show” e di “Mai dire goal!” mentre partecipa alla trasmissione “Facciamo Cabaret”, di cui è anche coautore. Tra il ’97 e il ’98 è ospite ricorrente a “Quelli che il calcio” di Rai Tre, partecipa alla seconda serie di “Dio vede e provvede” e alla trasmissione radiofonica in onda su Radio 2 “Radiorisate”. Nel 1999, sotto etichetta Epic Sony Music, pubblica il suo secondo album “Lunga vita ai pelandroni”, tratto dal suo spettacolo di cabaret da cui è nato anche l’omonimo libro edito da Piemme. Nel 2000 riscuote i consensi del pubblico con le interviste a numerose star televisive durante la trasmissione “Zelig – facciamo cabaret” di Italia 1 da cui, nel 2002, esce il suo secondo libro “Me la darebbe?” scritto in collaborazione con Carlo Turati e Giovanni Tamborrino ed edito da Mondatori in cui sono raccolti fedelmente i divertenti “botta e risposta” di Dario con le bellezze dell’Italia televisiva. Tra le sue esperienze più recenti sono da segnalare i commenti per Rai Tre sul Giro d’Italia e la serie TV “Carabinieri”. A febbraio 2003, in compagnia di Federica Panicucci, porta in scena su Rai2 la trasmissione “Buldozzer”. Lo spettacolo all’Arena sul lago è a ingresso gratuito. A seguire, allo Spazio Arci La Buca, Modna House Crew.

Per gli amanti del liscio e dei balli di gruppo, dalle ore 21.00, al Dancing Rififì si esibisce l’orchestra spettacolo I Giramondo. Per chi preferisce i ritmi latini, lo spazio El Baile, dalle ore 21.45 propone una scuola gratuita di balli latinoamericani a cura dei maestri della scuola J.Latinos, a seguire todos a la pista con J.Latinos e il Circolo Florida Staff.

Allo spazio Diari di Viaggio, dalle ore 21.30, Luisa Zuffi e Nadia Monari presentano “Nuova Zelanda: la terra dalle lunghe nuvole bianche”.

L’attività all’area gioco-sport-divertimento, gestita da Csi, Staff Oplà, Uisp e I Burattini della Commedia dell’arte, inizia alle ore 20.30. All’Arena giocosa sono in programma gioco libero e giochi per bambini. All’Arena sportiva, istruttori ed educatori qualificati di Hello Dog-Csi Cinfofilia presentano un programma di “agility dog”, l’attività è a ingresso libero e gratuito.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *