Vignola, Pesci e Covili “Maggioranza ‘arroccata’ sul porta a porta”

Vignola, Pesci e Covili “Maggioranza ‘arroccata’ sul porta a porta”
0 commenti, 22/06/2018, da , in Dai Circoli

Il Consiglio comunale di Vignola, nella seduta di giovedì 21 giugno, ha bocciato la mozione presentata dal Partito democratico, a prima firma del consigliere Niccolò Pesci, in cui si avanzavano proposte concrete per rendere maggiormente flessibile e quindi più facilmente applicabile il sistema di raccolta di rifiuti porta a porta che debutterà ai primi di luglio. Il commento del consigliere Niccolò Pesci e della capogruppo Pd Paola Covili:

Niccolò Pesci: “Mi rammarico per la posizione assunta dalla maggioranza sulla proposta avanzata dal Gruppo Pd di prendere in considerazione alcune soluzioni e strumenti per rendere maggiormente flessibile il porta a porta, e così agevolare il corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini. Le nostre proposte, nate peraltro dopo aver ascoltato le preoccupazioni manifestate dai cittadini durante gli incontri pubblici di presentazione del progetto, e a seguito di alcuni approfondimenti che abbiamo svolto nelle scorse settimane, avevano semplicemente lo scopo di ammorbidire un modello molto rigido, e così mettere in sicurezza tutto il sistema, che in questa fase sconta le inevitabili resistenze che emergono in occasioni di cambiamenti così importanti nelle abitudini dei cittadini. E non si capiscono nemmeno le obiezioni avanzate dalla maggioranza per respingere la nostra mozione: a chi ci dice che non abbiamo valutato i costi, ricordo che si trattava di un atto del Consiglio che impegnava la Giunta a svolgere delle valutazioni, insieme al gestore, prima di assumere qualsiasi decisione, e non una delibera immediatamente esecutiva, per cui senza alcun riflesso sul bilancio pubblico. È un peccato questo atteggiamento da parte della Giunta, che non intende raccogliere le proposte e i suggerimenti che provengono anche dalle minoranze: un clima da campagna elettorale permanente che, di certo, non aiuta la comunità e i cittadini di Vignola”.

Paola Covili: “Sono stupita e amareggiata dal comportamento della maggioranza, che continua ad arroccarsi sulle sue posizioni senza prestare ascolto a suggerimenti e proposte positive che provengono dalle minoranze, che vede fantasmi e nemici ovunque, che utilizza toni da campagna elettorale, che si appiglia a qualsiasi cavillo pur di respingere le idee e le proposte di chi siede nei banchi dell’opposizione. Nello specifico la nostra mozione era orientata a favorire la positiva realizzazione del progetto “porta a porta”, prendendo spunto anche dalle sollecitazioni che abbiamo ricevuto dai nostri concittadini, sollecitazioni che soprattutto l’Amministrazione dovrebbe prendere in considerazione. Un atteggiamento che alla fine porta anche a contraddizioni tra gli stessi membri della maggioranza, con due consiglieri che attaccano pesantemente Hera, dipingendola come una società di cui non fidarsi, che impone le sue scelte alle amministrazioni, e il vicesindaco costretto a correre ai ripari, rassicurando tutto il Consiglio che in realtà il progetto del “porta a porta” è stato costruito dal basso. Se questa è la prospettiva che abbiamo davanti, c’è da essere preoccupati. In ogni caso il Gruppo continuerà a lavorare per il bene della città, avanzando ancora proposte e ricercando la collaborazione. Ci auguriamo, per il bene di tutti, che questo clima di contrapposizione possa sfumare e tutti quanti inizino a lavorare per i cittadini vignolesi”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *