Auto ibride, Sabattini “Un sostegno a chi sceglie di non inquinare”

Auto ibride, Sabattini “Un sostegno a chi sceglie di non inquinare”
0 commenti, 03/05/2018, da , in Dalla Regione, slider

Da oggi è aperto il bando che consente a chi sceglie di acquistare un’auto ad alimentazione ibrida di ricevere dalla Regione Emilia-Romagna, per tre anni, un contributo pari al valore del bollo di un’auto di media cilindrata. Ne dà notizia il consigliere regionale modenese del Pd Luca Sabattini.

“La Regione al fianco di chi non inquina. Chi acquista un’auto ad alimentazione ibrida, a basso impatto ambientale e a ridotto consumo energetico riceverà dalla Regione per tre anni un contributo pari al valore del bollo di un’auto di media cilindrata. Il bando è aperto a partire da oggi”. A darne notizia è il consigliere regionale Pd Luca Sabattini. “Il bando appena approvato dalla Regione – dice Sabattini – concede fino ad un massimo di 191 euro l’anno agli emiliano-romagnoli residenti in regione che acquistano nel corso del 2018 un’auto ibrida fino a 9 posti di prima immatricolazione con alimentazione benzina-elettrica, gasolio-elettrica, gpl-elettrica, metano-elettrica o benzina-idrogeno. Per partecipare al bando bisognerà registrarsi da oggi al 31 dicembre 2018 nella piattaforma on line messa a disposizione dalla Regione al link: http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/bandi/bandi-2018/bando_bollo/“. Per stabilire la graduatoria vale l’ordine di arrivo delle domande fino ad esaurimento di un plafond di 3 milioni di euro stanziati dalla Regione Emilia-Romagna. È importante evidenziare che il bando non comporta l’esenzione dal pagamento del bollo: i beneficiari che parteciperanno al bando dovranno comunque anticipare il pagamento e poi otterranno il contributo in un secondo momento una volta risultati idonei. “Entro il prossimo luglio, inoltre, la Regione stanzierà un nuovo finanziamento dedicato agli oltre 7mila automobilisti emiliano-romagnoli che hanno comprato un’auto ibrida nel corso del 2017. Queste misure – conclude Sabattini – si affiancano alle tante altre azioni messe in campo dalla Regione per incentivare la mobilità sostenibile: i 2,4 milioni di euro messi a disposizione per l’acquisto di 103 veicoli elettrici per la pubblica amministrazione; gli accordi che la Regione sta stringendo con i Comuni sulle regole di accesso ai centri storici e i parcheggi gratuiti per le auto elettriche; le 150 colonnine interoperabili installate e le altre ulteriori 30 che sono in corso di installazione: tante piccole grandi azioni per dare uno stop all’inquinamento. In Emilia-Romagna le automobili ibride sono sempre più diffuse dai 2.776 veicoli ibridi immatricolati nel 2015 si è passati ai 4.369 (+57%) del 2016 e ai 7.056 del 2017 (+61% rispetto all’anno precedente). Anche a Modena il trend sull’acquisto dei mezzi ibridi è in crescita. Nel 2014 secondo i dati Istat le auto ibride ed elettriche nel modenese erano 437 e nel 2016 sono passate a quota 841″.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *