Fonderie, Gruppo Pd “Vigileremo sul rispetto degli accordi”

Fonderie, Gruppo Pd “Vigileremo sul rispetto degli accordi”
0 commenti, 22/12/2017, da , in Modena

Il consigliere comunale Pd Carmelo De Lillo, a nome del Gruppo consiliare Pd, ribadisce la soddisfazione per gli ultimi sviluppi della vicenda delle emissioni odorigene delle Fonderie in zona Madonnina e conferma, con uno specifico ordine del giorno, l’impegno del Gruppo e del partito a vigilare e monitorare con continuità affinchè gli accordi presi vengano concretizzati nei modi e nei tempi previsti.

“Il confronto con i cittadini e il controllo costante da parte del Consiglio comunale hanno contribuito a costruire un percorso con l’Amministrazione comunale e la proprietà che consentirà di superare le criticità evidenziate in questi anni e trovare soluzioni che tengano conto di tutte le istanze, quelle dei cittadini, quelle degli imprenditori, quelle dei dipendenti e quelle di tutti i modenesi che vogliono una città attenta al benessere e proiettata verso lo sviluppo”: con queste parole il consigliere comunale Carmelo De Lillo, a nome del Gruppo consiliare del Pd, spiega lo spirito dell’ordine del giorno presentato in Consiglio comunale a Modena sulla vicenda che interessa le Fonderie situate in zona Madonnina. Com’è noto, i residenti, da tempo, lamentano esalazioni odorigene. Dopo un complesso percorso fatto di incontri con i residenti, confronto con l’azienda, con gli enti deputate ai controlli, due fatti rilevanti sono intervenuti in queste ultime settimane. Sono iniziati i lavori da parte dell’azienda per mitigare le emissioni odorigene ed è stato confermato che la produzione dovrà comunque essere spostata entro il 2022. “Come Gruppo Pd – spiega De Lillo – ci impegniamo e impegniamo il Consiglio comunale e l’Amministrazione a continuare il confronto con i cittadini e a vigilare sul rispetto puntuale degli accordi raggiunti. Chiediamo, infatti, all’Amministrazione di continuare nell’azione di monitoraggio intrapresa, anche attraverso la permanenza di tavoli tecnici, che si stanno rivelando particolarmente utili. Occorre, naturalmente, continuare a informare i cittadini dei risultati man mano conseguiti con assemblee sul territorio. Altro aspetto essenziale è lavorare affinché, anche una volta spostata, l’azienda rimanga sul nostro territorio, visto che rappresenta comunque luogo di occupazione e di qualità delle lavorazioni, magari aiutandola ad implementare la produzione con processi di lavorazione rispettosi delle più severe norme ambientali, a garanzia sia degli addetti che degli eventuali residenti delle zone limitrofe al nuovo sito. Importante, infine – conclude De Lillo – vigilare affinché anche le future operazioni di dismissione, bonifica, demolizione e smaltimento dell’attuale sito si svolgano in totale sicurezza per i residenti. Come Partito democratico, continueremo a monitorare l’applicazione concreta degli accordi raggiunti, come peraltro abbiamo fatto, fin dall’inizio di questa vicenda, raccogliendo e portando in Consiglio comunale le esigenze dei residenti”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *