Davide Fava è il nuovo segretario provinciale del Pd modenese

Davide Fava è il nuovo segretario provinciale del Pd modenese
0 commenti, 26/10/2017, da , in Segreteria, slider

La nuova Assemblea provinciale del Pd, riunitasi la sera di giovedì 26 ottobre, ha proclamato Davide Fava nuovo segretario provinciale del partito modenese. Tesoriere del partito è stato confermato, fino ad aprile dell’anno prossimo, Valter Reggiani. Eletti anche i 120 componenti della nuova Direzione provinciale e i componenti della nuova Commissione provinciale di Garanzia. L’Assemblea provinciale ha eletto come suo presidente Andrea Venturini.

Dopo la ratifica ufficiale dell’Assemblea provinciale, Davide Fava è il nuovo segretario provinciale del Pd modenese. La proclamazione è avvenuta, la sera di giovedì 26 ottobre, nel corso della prima seduta della nuova Assemblea provinciale, riunitasi, a Modena, presso la Sala Leonelli della Camera di commercio. La serata si è aperta con il saluto del segretario uscente Lucia Bursi. A seguire, la presidente della Commissione congressuale di Federazione Cristina Cavani, dopo aver certificato la regolarità del percorso congressuale, ha invitato l’Assemblea a scegliere il nuovo presidente. Nuovo presidente dell’Assemblea provinciale è stato così eletto Andrea Venturini. E’ toccato quindi a Venturini proclamare il nuovo segretario provinciale. Nel suo primo intervento nel suo nuovo ruolo, Davide Fava ha voluto, innanzitutto, ringraziare Lucia Bursi per il lavoro svolto e ha disegnato gli impegni del partito per i prossimi quattro anni. “Questo non è solo un partito – ha ribadito Fava – ma è una comunità politica che deve tornare a raccontarsi e raccontare agli altri chi è. Questo è il partito che avrà tra i suoi impegni fondamentali questi temi programmatici: il lavoro e la competitività, la sicurezza, l’ambiente, la sostenibilità e la pianificazione territoriale, e ancora le autonomie, gli Enti locali e l’integrazione. Io sono un europeista convinto, sono cresciuto nel valore dell’Europa, ma oggi purtroppo l’Europa appare lontana, è ora che ritorni, per tutti i cittadini, tangibile e concreta”. Davide Fava a chi si sente scoraggiato dalle difficoltà che attraversano i partiti ha anche voluto ricordare quanto il Pd al governo – sia nazionale, che locale – è riuscito a costruire. “Un governo nazionale a maggioranza Pd che sembrava nato per non durare – ha sottolineato Davide Fava – e che, in cinque anni, è riuscito ad approvare riforme importanti come il riconoscimento dei diritti civili alle coppie omossessuali, lo Statuto dei lavoratori autonomi, la legge sul Dopo di noi, le riforme del mondo della scuola e quelle del mondo del lavoro”. “Ricordo anche due date indimenticabili per il nostro territorio – ha aggiunto Fava – il 20 e 29 maggio 2012. Grazie ai nostri amministratori, alla Regione e ai nostri parlamentari siamo riusciti a gestire un dopo-sisma come mai è stato fatto in Italia. E ancora, mentre a Vignola il sindaco leghista non è riuscito a riproporre Bambinopoli, il sindaco di Modena non ha solo costruito il più grande evento rock mondiale, ma ha consentito alla sua città di riscoprire il valore del non aver paura, la voglia di festeggiare e di aprirsi all’esterno. Ecco, tutto questo contribuisce a ricordarci chi siamo e cosa siamo capaci di fare. Da qui dobbiamo saper continuare”. Come stabilito dallo Statuto regionale, l’Assemblea ha anche eletto il tesoriere (è stato chiesto a Valter Reggiani di rimanere nel suo ruolo per i prossimi sei mesi), i componenti della Direzione provinciale e quelli della Commissione provinciale di garanzia.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *