Vignola, Covili “Pelloni non ha mai fatto un atto in tema sport”

Vignola, Covili “Pelloni non ha mai fatto un atto in tema sport”
0 commenti, 16/06/2017, da , in Dai Circoli

La candidata sindaco per Vignola Paola Covili fa il punto sui mancati investimenti nel settore dello sport, di cui il candidato del centrodestra Pelloni ha avuto la delega in Giunta negli ultimi tre anni. Ecco le proposte di Paola Covili:

“Il candidato del centrodestra Pelloni, ex vicesindaco uscente e assessore allo Sport del Comune di Vignola, prova a vantare risultati conseguiti a tutto campo, ma si dimentica di dire che, ad esempio, in questi ultimi tre anni di sua gestione, non c’è stato un solo atto della Giunta che riguardasse lo sport, se escludiamo l’ipotesi di fare un fondo sintetico allo stadio Caduti di Superga che, però, è finita in un nulla di fatto. Io, come noto, ho un passato e un presente di impegno nel volontariato sportivo. Considero lo sport non solo un fattore ricreativo, ma un elemento chiave del benessere complessivo dei giovani, delle persone e delle famiglie. Per questo, in questi due mesi di campagna elettorale, ho visitato tutti gli impianti sportivi cittadini e ho potuto constatare in prima persona la totale mancanza di una manutenzione straordinaria, scelta che imporrà alla prossima Amministrazione ingenti esborsi. Su questo tema, come Pd e come Lista civica, abbiamo avanzato precise proposte. A cominciare dalla costruzione di una palestra al centro Il Poggio in modo da creare un’area sportiva integrata che, vista la vicinanza, possa essere messa anche al servizio delle scuole. Rimanendo su questo argomento, lo stesso Pelloni ha avvallato le modifiche della viabilità nella zona delle scuole medie Muratori, nonostante le firme raccolte tra i residenti e la denuncia delle società sportive che usavano il palazzetto dello sport puntassero il dito sulle criticità legate ai parcheggi. Ora Pelloni, in campagna elettorale, si è detto disponibile ad accogliere le rimostranze delle società sportive, quelle stesse che da assessore aveva invece ignorato. E’ chiaro che la sicurezza degli studenti deve essere la priorità, ma ci possono essere modalità tecniche diverse dagli odiati fittoni che, fino ad ora, hanno fatto soprattutto vittime tra le carrozzerie delle automobili. Io, in questi giorni, continuo ad andare nei quartieri, a incontrare i vignolesi, a scambiare opinioni e ad ascoltare critiche. Lo faccio di persona e a viso aperto. Peccato che nella notte una mano che non si è firmata abbia “buchettato” con il favore del buio messaggi anonimi che mi attaccano e alimentano le paure, mentre inneggiano a Pelloni che sarebbe “quello giusto per i giovani”: evidentemente non quelli che praticano o vogliono praticare sport!”

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *