Dimissioni Manni, Pd Castelfranco Emilia “Grazie per tutto il lavoro fatto”

Dimissioni Manni, Pd Castelfranco Emilia “Grazie per tutto il lavoro fatto”
0 commenti, 30/12/2016, da , in Dai Circoli

«Un doveroso e quanto mai sentito ringraziamento per l’impegno e la passione con i quale Nadia Manni si è dedicata alla nostra città e alla sua comunità. Un’abnegazione che va ben oltre il comunque lungo ed importante elenco di risultati raggiunti durante il suo mandato.» Così il Partito democratico di Castelfranco Emilia vuole ringraziare Nadia Manni nel giorno delle sue dimissioni da assessore. Ecco la nota completa:

“Chi conosce Nadia Manni può intuire quanto la decisione annunciata oggi sia stata tanto sofferta quanto a lungo meditata. Una decisione che ovviamente non possiamo che rispettare, soprattutto per le ragioni professionali e personali che la motivano, ma che comunque ci rammarica. Non portano solo la sua firma, infatti, ma tutta la sua abnegazione alcuni dei più importanti risultati conseguiti negli ultimi anni dalla nostra città: dall’ingresso di Castelfranco Emilia nell’Unione dei Comuni del Sorbara al complessivo riassetto del comparto sanitario con l’ospedale di comunità, l’hospice e la Casa della Salute di grandi dimensioni, senza dimenticare l’accreditamento della residenza per anziani di Manzolino, l’apertura del laboratorio socio occupazionale per disabili Oasi e quella del Fienile a Ca’ Ranuzza. Un lungo elenco che tuttavia da solo non riesce comunque a descrive appieno l’impegno e la passione con i quali l’ormai ex assessore Manni si è dedicata alla nostra comunità, alla sua Amministrazione e al Partito democratico. A lei va la nostra gratitudine per quanto fatto fino ad oggi e il nostro più caloroso in bocca al lupo per le sfide che l’attendono nel prossimo futuro. A noi, come partito e maggioranza, il compito di proseguire nella stessa direzione.”

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *