Femminicidi, Guerra “Procedere con la Commissione d’inchiesta”

Femminicidi, Guerra “Procedere con la Commissione d’inchiesta”

La senatrice modenese del Pd Maria Cecilia Guerra, ex vice-ministro con delega alle Pari opportunità nel Governo Letta e ispiratrice della “staffetta” contro i femminicidi in corso a Palazzo Madama, ribadisce l’assoluta necessità che venga costituita al più presto la Commissione d’inchiesta sulla violenza di genere e i femminicidi. Ecco la sua dichiarazione:

“Prima come vice-ministro e ora come parlamentare continuo a lavorare affinché possano essere adottate misure efficaci per contrastare il tragico fenomeno della violenza contro le donne. Ieri, mercoledì 16 novembre, la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato una proposta di legge che, insieme ad altre parlamentari, avevo sottoscritto: istituire la Commissione di inchiesta sulla violenza di genere e i femminicidi. Si tratta di un organismo con fini di indagine, ma anche ricadute pratiche. La Commissione di inchiesta, infatti, permette di approfondire la conoscenza del fenomeno, ma anche di aiutare a capire quali ulteriori strumenti, anche normativi, siano necessari per contrastarlo. E’ per questo che ritengo fondamentale che anche l’Aula l’approvi al più presto. Dal 30 giugno, proprio in Aula, a Palazzo Madama, abbiamo dato vita a una sorta di “staffetta”: una cinquantina di senatrici e senatori del Pd hanno ricordato e, purtroppo, tuttora continuano a ricordare, con interventi di fine seduta, ogni donna che è stata uccisa dall’uomo a cui è, o era stata, legata da una relazione amorosa. In neanche cinque mesi ne abbiamo dovute ricordare 26, a ulteriore testimonianza della gravità del fenomeno e della necessità inderogabile di intervenire per tentare di arginarlo”.

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *