Pd Modena, il 19 febbraio prende il via la Festa di Primavera

Pd Modena, il 19 febbraio prende il via la Festa di Primavera
0 commenti, 16/02/2016, da , in Modena, slider

Al taglio del nastro della Festa sarà presente il segretario regionale Pd Paolo Calvano, l’ultimo sabato sarà possibile cenare con il vice-segretario nazionale Pd Debora Serracchiani, in mezzo tante iniziative: rimarrà allestita dal 19 febbraio al 20 marzo, nell’area di Ponte Alto, a Modena, la tradizionale Festa di primavera organizzata dai Circoli Pd della città. In programma iniziative politiche, una lezione della scuola di partito, una mostra fotografica dedicata a Sandro Cabassi, musica e, naturalmente, buon cibo.

Venerdì 19 febbraio prende il via, a Modena, nell’area di Ponte Alto, la Festa di primavera organizzata dai Circoli Pd della città. La Festa sarà in funzione il venerdì e il sabato sera e la domenica a pranzo fino al 20 marzo, con l’apertura straordinaria di martedì 8 marzo, in occasione della Festa della donna. In programma iniziative politiche, una lezione della scuola di partito, una mostra fotografica dedicata a Sandro Cabassi, musica e, naturalmente, buon cibo. Ad inaugurare la Festa, venerdì 19 febbraio, saranno il segretario regionale del Pd Paolo Calvano, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il segretario cittadino del Pd Andrea Bortolamasi e il nuovo responsabile delle Feste della Segreteria provinciale del Pd Marcello Mandrioli. Sabato 27 febbraio, la Festa ospiterà il terzo appuntamento di DeMoLab, la scuola di formazione promossa dal Pd cittadino. Si parlerà di “Cultura dell’etica pubblica, lotta alle mafie e alle corruzioni” con il professore Alberto Vannucci, docente di Scienza politica ed etica e Comunicazione pubblica all’Università di Pisa, e l’avvocato Enza Rando, responsabile dell’ufficio legale di Libera. Venerdì 4 marzo, la Festa affronterà il tema delle migrazioni nel corso di un incontro pubblico dal titolo “Storie da ascoltare, risorse da valorizzare – immigrazione e accoglienza rendono più forte la nostra città”. Partecipano l’europarlamentare Pd Cécile Kyenge, il vice-presidente di Porta Aperta Luca Barbari, l’agricoltore Ebrina Jallow, volontario degli Orti Sant’Agnese e San Damaso, il fotografo e giornalista Luigi Ottani e l’assessore al Welfare del Comune di Modena Giuliana Urbelli. Venerdì 11 marzo la vice-presidente della Regione Emilia-Romagna Elisabetta Gualmini, assessore regionale alle Politiche sociali, presenta il suo libro dal titolo “Le mamme ce la fanno” e ne dialoga con le imprenditrici Emanuela Bertini, account manager di Fuoririgo, Eugenia Bergamaschi, presidente del Comitato imprenditoria femminile della Camera di Commercio, Mirella Guicciardi, coordinatrice della Commissione Pari opportunità del Comitato unitario delle professioni, Caterina Liotti della Conferenza provinciale delle democratiche modenesi e la responsabile Economia e Lavoro della Segreteria cittadina del Pd Ilaria Franchini. La sera di sabato 19 marzo, infine, è programmata una cena di autofinanziamento con Debora Serracchiani, vice-segretario nazionale del Pd, e il segretario Pd dell’Emilia-Romagna Paolo Calvano. “A ogni inaugurazione qualcuno chiede “Perché la Festa?” – dice il segretario cittadino del Pd Andrea Bortolamasi – Rispondo “Perché le buone abitudine non si cambiano”. Perché nelle Feste, si fa politica: ci si confronta, si discute, si sta in compagnia. Le Feste, accorciano le distanze, abbattono i muri, sono aperte ed inclusive: sono il nostro anticorpo migliore contro l’anti-politica e l’astensione. Sono un nostro orgoglio di cui come segretario non posso che andare fiero”. “Con la Festa di primavera parte la stagione 2016 delle Feste del Pd – conferma Marcello Mandrioli, neo-responsabile Feste della Segreteria provinciale del Pd – Sarà il primo di molti appuntamenti su tutto il territorio. Le Feste, per il Partito democratico, significano partecipazione e comunità, ma rappresentano anche una delle principali modalità con cui il partito si autofinanzia in maniera trasparente, grazie all’apporto dei nostri volontari”. “Per la Festa di primavera abbiamo messo a punto un palinsesto equilibrato e di qualità – conclude Alberto Cirelli, responsabile Feste della Segreteria cittadina del Pd – l’obiettivo è quello di continuare a fare della Festa un momento di svago e di confronto allo stesso tempo. Il nuovo gruppo dirigente delle Segreteria sta lavorando con grande passione e sono certo che i risultati non mancheranno. Siamo tutti onorati di potere lavorar a fianco di tanti volontari storici che, anche questa volta, non faranno mancare il loro fondamentale contributo”. La Festa, nell’ultimo fine settimana di apertura (19 e 20 marzo), ospiterà anche una mostra-scambio di cicli, moto e auto d’epoca.

Programma POLITICO_Demolab Programma POLITICO_venerdì 4_Kyenge Programma POLITICO_venerdì 11_Gualmini Programma POLITICO_venerdì 19_Serracchiani e Calvano Programma SPETTACOLI_8 marzoProgramma SPETTACOLI_menùProgramma SPETTACOLI_mostra fotograficaProgramma SPETTACOLI_mostra scambio

Programma SPETTACOLI_LISCIO 1 Programma SPETTACOLI_LISCIO 2

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *