Calamità, mercoledì a Roma si analizza il case history di Bomporto

Calamità, mercoledì a Roma si analizza il case history di Bomporto

“Dopo il terremoto e l’alluvione: come cambia la pianificazione territoriale – Il case history di Bomporto: una città del vino resiliente”, questo il titolo dell’incontro di approfondimento, cui parteciperanno ISPRA, Consorzi di bonifica, Regione, Provincia, deputati e senatori, in programma nel pomeriggio di mercoledì 29 luglio a Roma, presso l’Istituto S. Maria in Aquiro in Piazza Capranica 72. Al convegno che sarà aperto dal senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, hanno garantito la partecipazione i deputati Manuela Ghizzoni, Davide Baruffi e il senatore Claudio Broglia, impegnati da tempo a fianco dei territori colpiti dal sisma e dall’alluvione per la ricostruzione.

“Nel corso di questi ultimi anni abbiamo più volte sottolineato come le procedure ideate e messe in campo a seguito delle calamità che colpirono la bassa modenese dal maggio del 2012, potevano essere utili strumenti per evitare che difronte a drammatici analoghi episodi i territori coinvolti fossero costretti, come appunto accaduto in Emilia, a ripartire nuovamente da capo. Questo l’obiettivo del convegno in programma mercoledì prossimo, 29 luglio a Roma, dove al centro del confronto ci sarà il caso di Bomporto. “Dopo il terremoto e l’alluvione: come cambia la pianificazione territoriale – Il case history di Bomporto: una città del vino resiliente”, questo appunto il titolo dell’incontro di approfondimento cui prenderanno parte fra gli altri il sindaco di Bomporto Alberto Borghi, assieme ai tecnici incaricati che hanno curato lo studio del nuovo scenario idraulico e della conseguente pianificazione, il sindaco di Castelfranco Emilia e consigliere per la Pianificazione territoriale della Provincia di Modena Stefano Reggianini, l’assessore all’Ambiente e alla Protezione civile della Regione Emilia-Romagna Paola Gazzolo, il presidente nazionale dell’ANBI il modenese Francesco Vincenzi, il Presidente di ISPRA Bernardo De Bernardinis, l’on. Raffaella Mariani relatrice del nuovo ddl delega sulle calamita naturali ora in discussione alla Camera dei deputati. Il convegno sarà concluso dal Capo del Dipartimento nazionale di Protezione civile Fabrizio Curcio conoscitore del territorio modenese ed emiliano colpito da ripetute calamita negli ultimi tre anni. Hanno garantito la partecipazione i deputati Manuela Ghizzoni, Davide Baruffi e il senatore Claudio Broglia, impegnati da tempo a fianco dei territori colpiti dal sisma e dall’alluvione per la ricostruzione.”

photo credit: GCVPC Modena via photopin cc

Informazioni Redazione

Redazione
La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *