Festa Pd, domenica tra Resistenza e l’Assemblea provinciale Gd

Festa Pd, domenica tra Resistenza e l’Assemblea provinciale Gd
0 commenti, 07/09/2013, da , in Anni passati, slider

A tutta Festa, domenica 8 settembre, a Ponte Alto. Si comincia con il ricordo del 70esimo anniversario della Resistenza a cui parteciperà, tra gli altri, l’europarlamentare Luigi Berlinguer. Poi si terrà l’Assemblea provinciale dei Giovani democratici alla presenza del segretario nazionale Gd e parlamentare Fausto Raciti. Infine, la sera, sempre al Palaconad, si parla di innovazione nel corso dell’incontro dal titolo “Le riforme che cambiano la vita – Idee per cambiare il futuro”. All’Arena sul Lago, dalle 21.30, si esibiranno la Banda Rullifrulli e le band giovanili della Bassa.

L’avvio delle celebrazioni per il 70esimo anniversario della Resistenza, l’Assemblea provinciale dei Giovani democratici, le riforme che possono cambiare il nostro futuro, la tutela delle aree naturali: sono tante le iniziative programmate per tutta la giornata di domenica 8 settembre alla Festa provinciale del Partito democratico modenese, in corso di svolgimento nell’area di Ponte Alto. Si comincia alle 10.30, al Palaconad, dove si parlerà dell’”Attualità dei valori della Resistenza” in occasione del 70esimo anniversario dell’avvio della sollevazione contro il dominio nazi-fascista (1943-2013). Interverranno il segretario provinciale del Pd Paolo Negro, la presidente provinciale dell’Anpi modenese Aude Pacchioni e l’europarlamentare Luigi Berlinguer. Anche l’iniziativa serale programmata allo spazio Ricostitutente, dalle 21.00, sarà dedicata al medesimo anniversario. Titolo dell’incontro curato dall’Istituto storico di Modena: “Sarà la legge dell’avvenir”. Intervengono Beppe Cavani (voce e chitarra), Lucio Gaetani, Bouzouki, Irene Guadagnini e Claudio Calafiore, voci recitanti, e Claudio Silingardi, voce narrante.

Nella tarda mattinata di domenica prende avvio anche l’Assemblea provinciale dei Giovani democratici della Federazione di Modena. Nel giorno anniversario dell’armistizio, i Gd hanno voluto organizzare un momento di aggregazione, che prendendo spunto da questo momento di stallo che vive la politica, sappia unire assieme i giovani e i giovani di una volta, per ripartire assieme. L’obiettivo della giornata è tornare all’elaborazione collettiva delle idee, di paure e proposte. Si comincia alle ore 12.00 presso il ristorante Vignola, con lo storico pranzo che fa sedere alla stessa tavola i giovani e i partigiani dell’Anpi, ricordando le radici per costruire una memoria e un orizzonte comune.  A seguire dalle ore 15.00 prenderanno il via tre workshop tematici: le proposte elaborate saranno discusse, dalle 17.30, con il segretario nazionale Gd e parlamentare Fausto Raciti, il segretario regionale Vinicio Zanetti e la segretaria provinciale e parlamentare Giuditta Pini. Il pranzo, come i workshop sono aperti a tutti i giovani interessati, basta mandare una mail a emiliaviva@gmail.com. I tre workshop tematici parleranno di “Scuola e lavoro, la combinazione giusta per noi giovani” con la deputata Pd Manuela Ghizzoni, il vicesindaco di Camposanto e insegnante precario Luca Gherardi, e Veronica Marchesini di CGIL-NIDIL; di “Green economy, fare sviluppo nella sostenibilità ambientale” con il senatore Stefano Vaccari e la segretaria di Legambiente Modena Alessandra Filippi; e di “Pensare Europeo, per un’Europa più giusta e solidale” con il deputato Enzo Lattuca e l’europarlamentare Salvatore Caronna. Alle 21.00, invece, sempre al Palaconad, è programmata l’iniziativa dal titolo “Le riforme che cambiano la vita – Idee per cambiare il futuro”. Intervengono il coordinatore nazionale “Comuni virtuosi” Marco Boschini, il deputato Pd Davide Mattiello, il professor Filippo Taddei della “SAIS – John Hopkins University” e l’assessore regionale alla Scuola e al Lavoro Patrizio Bianchi. Coordina i lavori dell’incontro la consigliera comunale di Modena Giulia Morini. Infine, per le ore 21.00, allo spazio Green, è programmato il primo incontro del ciclo dedicato alla “Settimana delle aree naturali” dal titolo “Tutela e valorizzazione a braccetto, i Parchi si presentano”, diapositive e filmati dei Parchi del Frignano, del Secchia e di Roccamalatina, a cura dell’Ente di Gestione Parchi dell’Emilia Centrale.

Il cartellone degli spettacoli propone una serata all’insegna delle giovani promesse della musica provenienti dalla Scuola di Musica “C. e G. Andreoli” di Mirandola. Ad esibirsi sul palco dell’Arena sul Lago, dalle 21.30, saranno infatti la Banda Rullifrulli e quattro band giovanili della bassa modenese: i Mumble di Camposanto, i Topo ciuccia mano, gli Agostofobia e gli Elephant above the crocodile di Finale Emilia. La Banda Rullifrulli è nata nel settembre del 2010 come progetto sperimentale parallelo ai tradizionali corsi di musica della scuola. La prima grande scommessa è stata quella di utilizzare materiale di recupero, e basare quasi tutto il “sound” della Banda su strumenti che in realtà strumenti non sono. Un espediente che vuole stimolare i ragazzi a manipolare la materia, finché il suono che ne deriva non li rappresenti appieno. Un’idea non troppo dissimile, per esempio, da quella che da oltre vent’anni ha fatto conoscere in tutto il mondo i britannici Stomp. L’integrazione organica di oggetti quanto mai vari è soprattutto metafora di quello che la Banda mira ad ottenere con i suoi musicisti, offrendo ad ognuno la possibilità di dare un proprio “contributo”, con le sue specifiche abilità, con i suoi gusti. Non uniformare o appiattire, ma esaltare la diversità, dimostrando che l’aggregazione può portare a risultati difficilmente immaginabili o prevedibili.

All’Arena sportiva dalle 22.00 alle 24.00 “Dance Party su 4 ruote” con gli animatori dell’Oplà e gli istruttori del Palaroller di Modena. Per i più piccoli al teatro dei burattini la Compagnia I Ciarlatani porta in scena lo spettacolo “Cecco e Alessio giullari“. Allo spazio El Baile, dalle 21.30, lezione gratuita di avvicinamento al nuovo ballo West Coast Swing. Dalle 22.30 si torna alle atmosfere latine con Todos a la Pista Salsa, Bachata, Merengue a cura dello staff del circolo Florida. Per gli amanti del liscio, dalle 21.00. la Balera ospita invece l’orchestra di Maurizio Guzzinati. Dalle ore 21.30 allo spazio Diari di Viaggio Luciano Battelli presenta “Orinoco: tra avventura e realtà”. Per quanto riguarda il cartellone jazz in programma dalle 23.00 il concerto del Solido Groove Hammond Quartet. A salire sul palco dello spazio Al Giazz Marcello Pugliese (chitarra), Michele Vignali (sax), Marco Copelli (hammond), Giovanni Mazzi (batteria). Finale di serata affidato come di consueto ai dj dello spazio GD/ARCI: dalle 23.30 il dj set di Alex G.

photo credit: marzia bisognin, ocasaggia via photopin cc

Tags:
Resistenza

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *