Eguaglianza dei diritti e della libertà delle donne, valori identitari del Pd

Eguaglianza dei diritti e della libertà delle donne, valori identitari del Pd
0 commenti, 05/07/2013, da , in Anni passati

La Conferenza delle Democratiche è luogo aperto alle iscritte, elettrici e simpatizzanti del PD interessate a partecipare all’elaborazione di politiche per ridurre le disuguaglianze economiche e sociali, innanzitutto quelle determinate dal genere. A Modena da due anni lavora attivamente offrendo al dibattito politico locale e nazionale proposte concrete per migliorare la qualità della partecipazione e della rappresentanza democratica. Sul tema della democrazia paritaria abbiamo fortemente voluto la doppia preferenza di genere con cui voteremo nelle prossime amministrative. Significativi risultati sono stati raggiunti anche nelle ultime elezioni politiche quando, grazie alla battaglia fatta sul 50 e 50 nelle liste bloccate e sulla doppia preferenza di genere nelle primarie per il Parlamento, il PD ha eletto gruppi parlamentari con circa il 38% di donne (erano il 29,6%).

Quest’anno è stato fortemente caratterizzato dal nostro impegno affinché il PD scendesse in campo a difesa della libertà delle donne da ogni violenza e costrizione fisica, sessuale, psicologica e economica. A livello regionale abbiamo elaborato e depositato a fine luglio il Progetto di legge popolare contro la violenza sulle donne con ben 12.000 firme a sostegno. A livello nazionale, dopo l’importante risultato del decreto legge del Governo per la lotta al femminicidio, vogliamo che si realizzi un Piano educativo e culturale per la prevenzione del fenomeno. La Conferenza delle donne lavorerà – anche in vista del Congresso del PD – affinché la questione delle garanzie sostanziali che nel nostro ordinamento riguardano i cittadini come persone, e come elettrici ed elettori di generazioni e culture differenti rappresentati in Parlamento, venga assunta quale elemento identitario del Partito democratico. Ci impegneremo affinché nelle politiche del PD le persone trovino le soluzioni per fronteggiare ogni giorno la vita quotidiana e per difendersi dai meccanismi elettorali senza rappresentatività, dagli abusi degli apparati, dal dispotismo del potente di turno, dall’oscurità di leggi ad personam. Un Partito che ricostruisca la fiducia, la sicurezza dei cittadini nell’ordine privato, giudiziario, amministrativo e parlamentare, che tenga alta l’attenzione sull’uguaglianza dei diritti civili, politici e sociali e che lavori per la loro reale esigibilità e il loro ampliamento.

Caterina Liotti
Coordinatrice Conferenza provinciale delle Democratiche

Per aderirire: conferenzadonne@pdmodena.it

(fonte immagine: photo credit: Daquella manera via photopin cc)

Informazioni Redazione

La redazione di PdMoMag è composta dai giornalisti dell'Ufficio Stampa del Pd provinciale di Modena. Responsabile: Roberta Vandini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *